Da riscoprire: la storia di "Ammonia avenue" degli Alan Parsons Project

Da riscoprire: la storia di "Ammonia avenue" degli Alan Parsons Project

1974: due uomini si incontrano negli studi di Abbey Road, a Londra. Uno, è di casa: Alan Parsons, fa l’ingegnere del suono, ha lavorato con i Beatles ed è reduce dalle sessioni di studio con i Pink Floyd per  “The dark side of the moon”. L’altro, Eric Woolfson, lavora come sessionman, ogni tanto. Ha in mente l’idea e i materiali per un concept album su Edgar Allan Poe.

I due capiscono che hanno talenti complementari. Ma inizialmente è Parsons, frustrato dal mettere le sue doti al servizio di altri, a chiedere a Woolfson di fargli da manager. Il nome del gruppo, che nasce ufficialmente nel ’75, sarà quindi il suo.

GUARDA LA PAGINA DEDICATA ALL'ALAN PARSONS PROJECT E PRE-ASCOLTA GLI ALBUM CHE PREFERISCI

The Alan Parsons Project nell’immaginario musicale sono legati soprattutto a due hit pop "Eye in the Sky" e “Don’t answer me” - la prima è un successo nell’82, la seconda è il brano centrale di “Ammonia avenue”, il loro settimo disco, datato 1984.

CONTINUA A LEGGERE LA RECENSIONE DI "AMMONIA AVENUE" SUL SITO DI LEGACY

Dall'archivio di Rockol - 5 curiosità sull'Alan Parsons Project
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
3 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.