R.E.M., Michael Stipe rivela: 'Voglio tornare a lavorare nella musica'

R.E.M., Michael Stipe rivela: 'Voglio tornare a lavorare nella musica'

Negli ultimi mesi, il frontman della band di "Losing my religion" ha collezionato una serie di apparizioni pubbliche, per lo più partecipazioni "straordinarie" a concerti-tributo dedicati a David Bowie. Michael Stipe, lo ricordiamo, dopo lo scioglimento dei R.E.M. era pressoché sparito dalla circolazione - è sì rimasto attivo artisticamente, ma con un profilo decisamente basso: queste partecipazioni straordinarie lo hanno tirato quasi fuori dalla sua "tana". E a quanto pare, Stipe ci ha preso gusto: stando a quanto dichiarato dal musicista in un'intervista concessa al New York Times per promuovere l'edizione deluxe di "Out of time", le "apparizioni" degli scorsi mesi gli avrebbero fatto capire quanto gli manca il mondo della musica. Michael Stipe, che sta attualmente producendo il nuovo album del gruppo electroclash dei Fischerspooner, ha detto al New York Times:

 

"Non sono pronto a tornare completamente alla popolarità, a 56 anni. Ma voglio lavorare nella musica, di nuovo".


L'edizione deluxe di "Out of time" uscirà il 18 novembre: si tratta di un cofanetto di quattro dischi che celebra i 25 anni trascorsi dall'uscita dell'album, attraverso rarità e bonus track - ci sono anche le demo di "Losing my religion" e "Shiny happy people". I R.E.M., lo scorso marzo, hanno firmato un contratto editoriale su scala mondiale con Universal Music Publishing Group che copre l'intero catalogo della band, il cui ultimo album "Collapse into now" risale al 2011. Pochi giorni dopo la diffusione della notizia del contratto editoriale, il chitarrista Peter Buck ha detto: "Tecnicamente, la band si è sciolta. Ma non si è davvero sciolta. Semplicemente, on stiamo facendo altri dischi o tur".

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.