NEWS   |   Italia / 17/11/2016

Da riscoprire: la storia di “Le nuvole” di Fabrizio De André

Da riscoprire: la storia di “Le nuvole” di Fabrizio De André

“Le nuvole” di De André arriva nel settembre del 1990, sei anni e mezzo dopo “Creuza de mä”, il suo capolavoro in genovese e disco cardine della sua carriera. I sei anni intercorsi tra i due album sarebbero stati parecchio intensi per il cantautore, sia sul versante musical - con collaborazioni con i New Trolls e con Ivano Fossati per “Quei posti davanti al mare” -  sia sul versante più personale: Nell’89 si sposa con Dori Ghezzi a Tempio Pausania. Un anno prima, durante un tour estivo in cui è accompagnato dalla famiglia (Cristiano, Dori e Luvi sono sul palco con luii) viene travolto da una polemica: a Roccella Jonica afferma che “Se nelle regioni meridionali non ci fosse la criminalità organizzata, probabilmente la disoccupazione sarebbe molto più alta”. De André prova a smorzarla come una provocazione, ma la polemica arrivò persino in parlamento con un’interrogazione.

GUARDA LA PAGINA DEDICATA A FABRIZIO DE ANDRE´ E PRE-ASCOLTA GLI ALBUM CHE PREFERISCI

Molte di queste cose si ritrovano in “Le nuvole”, che De André inizia ad incidere poco dopo il suo matrimonio: i riferimenti politici, la continuazione del lavoro sul dialetto genovese e la collaborazione con Ivano Fossati, oltre al sodalizio con Mauro Pagani (sua metà su “Creuza de mä”). Il disco, però risulterà in buona parte diverso da “Creuza de mä”, sia per l’approccio, che per il risultato.

CONTINUA A LEGGERE LA RECENSIONE DI "LE NUVOLE" SUL SITO DI LEGACY

Scheda artista Tour&Concerti
Testi