Collettivo Ginsberg - la recensione di "TROPICO"

Collettivo Ginsberg - la recensione di "TROPICO"

“Tropico” è titolo del nuovo album firmato Collettivo Ginsberg, una co-produzione tra IRMA Records e L’Amor Mio Non Muore: musicalmente, la tavolozza sonora dipinta dal Collettivo Ginsberg è come sempre molto ricca e variegata; ne avevamo già parlato ai tempi di Rockol The Observer e dell’Ep “De la cruel”. Il nuovo “viaggio” musicale del collettivo accosta il mambo voodoo di Perez Prado al funk di Miles Davis, l’esotismo di Yma Sumac ad influenze mediterranee alla Mustafa Kandirali, il rhythm and blues di Screamin Jay Hawkins al samba di Milton Nascimento e, passando attraverso i ritmi dell’Africa Nera, si torna a casa dove la canzone italiana Anni ’60 (Dalla e Battisti su tutti) marca il territorio a batter di mani. Quasi tutta la produzione dell’album, affidata nuovamente a Marco Bertoni (Confusional Quartet), si è svolta presso lo studio L’Amor Mio Non Muore registrando totalmente in analogico e utilizzando uno Studer 8 canali. Per la copertina invece, la band si è avvalsa di un dipinto olio su tela firmato Domenico Demattia, dal titolo “Safari”.

Il testo di “Metti che” è una poesia dialettale firmata da Raffaello Baldini intitolata Mett. “Int la nota de mond” di Aldo Spallacci, altra poesia dialettale, per il Collettivo Ginsberg diventa “La notte del mondo”, pezzo abbellito da cori tratti da “Voodoo Suite” di Perez Prado (1955). “Danza macabra” è invece un adattamento di “La danza macabra”, testo inedito di Andrea Mandolesi. E questi sono solo tre dei dieci pezzi che la band romagnola ha assemblato per dar vita ad un disco...

Leggi la recensione completa di "TROPICO" cliccando qui

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.