'Pokémon Go' fa tornare insieme Giorgio Vanni, Max Longhi e Alessandra Valeri Manera - VIDEO

'Pokémon Go' fa tornare insieme Giorgio Vanni, Max Longhi e Alessandra Valeri Manera - VIDEO

Chi è nato negli anni '90 e passava i pomeriggi a guardare i cartoni animati di Italia1, è cresciuto a pane e Giorgio Vanni. Il cantante milanese, oggi 53enne, ha visto nella seconda metà degli anni '90 e nell'inizio degli anni 2000 la sua carriera: in quel periodo lì, infatti, Vanni ha inviso le sigle di cartoni che hanno segnato l'infanzia dei ventenni di oggi. Qualche titolo? "Dragon Ball", "Yu-Gi-Oh", "Detective Conan", "Maledetti scarafaggi", "I cavalieri dello Zodiaco", "One Piece". Memorabile il suo duetto con Cristina D'Avena su "Rossana", sigla dell'omonimo cartone, ma ancora più memorabile la sigla di "Pokémon".



Fondamentale, nella carriera di Giorgio Vanni, furono due incontri: quello con l'arrangiatore Max Longhi e quello con la paroliera Alessandra Valeri Manera, che dal 1980 al 2001 fu responsabile della programmazione per ragazzi delle reti del Gruppo Mediaset.
A qualche giorno di distanza dal lancio mondiale di "Pokémon Go", il dream team delle sigle dei cartoni animati degli anni '90 si è ricomposto per una nuova sigla, il brano ufficiale del gioco incentrato sui simpatici "mostri tascabili". Il brano, dal titolo omonimo, è scritto dal trio e prodotto da Giorgio Vanni e Max Longhi, che lo hanno presentato come

"un vero e proprio tributo ai Pokémon, una nuova soundtrack dedicata a questi straordinari personaggi dei cartoni animati".


La canzone uscirà ufficialmente venerdì 5 agosto, ma è già possibile ascoltarla su YouTube, sul canale ufficiale di Giorgio Vanni:


 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.