È morto Rob Wasserman: suonò con Bob Weir, Lou Reed e Neil Young - VIDEO

È morto il bassista Rob Wasserman. Il musicista si è spento nella giornata di ieri, mercoledì 29 giugno, dopo aver combattuto con non meglio specificati seri problemi di salute. Classe 1952, nel corso della sua carriera, cominciata negli anni '80, Wasserman ha collaborato con diversi artisti - tra questi anche Van Morrison, Lou Reed, Neil Young e Elvis Costello - pubblicando anche 9 album.

Nel 1982 fu tra i musicisti che presero parte al 13esimo album in studio di Van Morrison, "Beautiful vision", suonando il basso elettrico su "Cleaning windows" e "Aryan mist":









Tra il maggio e l'ottobre del 1988 Lou Reed lo portò con sé in studio per registrare l'album "New York", uscito poi nel 1989. Nei brani contenuti all'interno del disco, tra i quali figurava anche "Dirty blvd.", Wasserman suonava il basso elettrico. La collaborazione con Lou Reed si rinnovò tre anni dopo, vale a dire nel 1991, quando Wasserman suonò il basso nell'album "Magic and loss" - nel frattempo, nel 1990, Wasserman collaborò con Elvis Costello all'album "Mighty like a rose", suonando sempre il basso elettrico:




Ma Rob Wasserman è noto ai più per la sua collaborazione con l'ex membro dei Grateful Dead Bob Weir, insieme al quale fondò il progetto Ratdog, nel 1995 (dopo che Weir lasciò i Grateful Dead in seguito alla morte di Jerry Garcia). Nei loro concerti i Ratdog erano soliti eseguire dal vivo canzoni dei Grateful Dead mischiandole con cover di brani portati al successo da cantautori come Bob Dylan e Chuck Berry. Due sono gli album pubblicati dal gruppo: "Evening moods" del 2000 e "Live at Roseland" del 2001.




Ed è stato proprio Bob Weir a confermare la notizia della morte di Rob Wasserman, per mezzo di un post pubblicato su Twitter:

"Uno tra gli amici e artisti più belli al mondo ci ha lasciato. Che il calore e la musica di Rob possa vivere nei vostri cuori così come ha vissuto nel mio".



 

Tra gli album pubblicati da Rob Wasserman nel corso della sua carriera c'è anche la trilogia "Solo", "Duets" e "Trios": il primo album lo vide impegnato in veste solista; il secondo lo vide ospitare in studio alcuni colleghi (Bobby McFerrin e lo stesso Lou Reed); il terzo lo vide incidere alcuni brani in trio con altri musicisti (Brian Wilson, Elvis Costello, Jerry Garcia, Neil Young, Bob Weir).

Tra le sue ultime collaborazioni ricordiamo quella con Lou Reed e i Metallica per l'album "Lulu", le cui lavorazioni lo videro suonare il basso elettrico in "Junior dad".



 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.