Led Zeppelin, il processo per 'Stairway to heaven'. Botta e risposta tra Robert Plant e il bassista degli Spirit

Led Zeppelin, il processo per 'Stairway to heaven'. Botta e risposta tra Robert Plant e il bassista degli Spirit

Prosegue il processo per "Stairway to heaven", il classico dei Led Zeppelin che - secondo quanto denunciato dagli eredi del compianto chitarrista degli Spirit, Randy California, avrebbero plagiato una canzone della band, "Taurus". Nel sesto giorno del processo c'è stato un botta e risposta tra il cantante della leggendaria rock band Robert Plant e il bassista degli Spirit Mark Andes. In sostanza, è stato dichiarato che Jimmy Page e Robert Plant - gli autori di "Stairway to heaven" - possano aver ascoltato la canzone degli Spirit in un locale di Birmingham, tra la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70. Tuttavia, Plant ha detto:

"Ho frequentato il Mother's club di Birmingham tra le 40 e le 50 volte, verso la fine degli anni '60 e i primi anni '70. Era un circolo in cui i musicisti locali potevano passare del tempo insieme".



Inoltre, il cantante ha detto di non ricordare di aver visto né ascoltato gli Spirit eseguire "Taurus".

Da parte sua, il bassista degli Spirit, Mar Andes, ha detto di aver incontrato Plant al concerto e di aver giocato a biliardo con lui. La risposta di Plant è stata:

"Io non ricordo la maggior parte delle persone con le quali ho trascorso del tempo".



In conclusione, Robert Plant ha aggiunto di non sapere né leggere né scrivere la musica, che è uno dei punti su cui gioca più la difesa, per dimostrare che Plant non avrebbe potuto mostrare a Jimmy Page come mostrare le note iniziali di "Taurus" che egli avrebbe ascoltato nel club di Birmingham.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.