Sinead O'Connor è scomparsa: post inquietante su Facebook. La polizia teme che possa essersi suicidata

Sinead O'Connor è scomparsa: post inquietante su Facebook. La polizia teme che possa essersi suicidata

Aggiornamento delle 21.30: Sinead O'Connor è stata ritrovata dalla polizia ed è al sicuro.

Secondo quanto riferiscono alcuni network americani, tra cui NBCChicago, Sinead O'Connor sarebbe scomparsa; la polizia sarebbe alla ricerca della cantante di "Nothing compares 2 u", che sarebbe stata avvistata per l'ultima volta alle 6 di mattina di ieri, domenica 15 maggio, a Wilmette. Uscita per una passeggiata in bicicletta, l'artista non sarebbe più rientrata. La polizia si sarebbe messa sulle tracce di Sinead dopo aver ricevuto una chiamata da parte di una persona che ha espresso preoccupazioni per la sua incolumità. In una nota stampa concessa a Variety, la polizia ha fatto sapere che

Sinead O'Connor avrebbe lasciato l'area di Wilmette per una passeggiata in biclicletta nella mattina di ieri e non è tornata. Un chiamante si è dichiarato preoccupato per la sua incolumità e non sono disponibili altre informazioni, in questo momento.

Secondo TMZ si teme il peggio: "Sinead O'Connor è scomparsa e la polizia ha ragioni per credere che sia a rischio di suicidio", scrive il sito. Sempre secondo TMZ, al momento della scomparsa Sinead indossava un parka nero, pantaloni neri di pelle e una felpa con dietro scritto "Irlanda".  

Solamente due ore prima di essere stata vista per l'ultima volta, Sinead O'Connor aveva pubblicato su Facebook un inquietante post nel quale si è rivolta a suo figlio Jake, che secondo la cantante non si sarebbe comportato bene nei suoi confronti e nei confronti di suo fratello, che sarebbe stato affidato a Tusla (un'organizzazione di assistenza sociale rivolta a bambini e famiglie con problemi). Nel post viene citato anche Donal Lunny, il padre del suo figlio più piccolo, Shane, con la quale la cantante ebbe un alterco via Facebook lo scorso novembre, prima di tentare il suicidio con una overdose.

La O'Connor ha scritto:

"Jake, per cortesia vai in tribunale martedì e prendi la custodia di tuo fratello da quelli di Tusla. Il mio avvocato illustrerà al giudice i modi illegali attraverso i quali tu e Donal lo avete dato a Tusla (mentendo alla polizia ecc.). Preparatevi ai guai. Dovresti procurarti un avvocato. E non far abbandonare tuo fratello o un altro dei miei bambini, di nuovo. Quello che hai fatto a tuo fratello e a tua madre è letteralmente criminale".

 

Un altro post, invece, risale allo scorso 13 maggio ed è rivolto proprio a Shane:

Piccolo, ho provato a tenerti fuori, ma quelli di Tusla stanno diventando dei mostri. Devo fare marcia indietro. [...] La cosa migliore che posso fare è consigliarti di ottenere un avvocato, ne hai il diritto perché hai 12 anni e puoi aprire una contesa con Tusla come prevedono i diritti dei bambini della costituzione. Questo sarebbe il primo caso del genere e faresti la storia! Tu vuoi stare con tua madre ma non ti è permesso. Tua madre è vittima di bullismo da parte di Tusla e non può affrontare il tuo rilascio. Ma il tuo avvocato può farlo per te. Se nessuno vuole che tu sia affidato a me, allora insisto perché tu vada da Jake. [...] Ti voglio bene, bambino mio. [...] Io credo in te, sei mio figlio. [...] Jake non è il tuo capo. Non lo sono neanche io. Né tuo padre. Né Tusla. Solo Dio e te stesso. Quindi vai valere i tuoi diritti e lotta.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
16 gen
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.