Metal Tales: Scorpions

Metal Tales: Scorpions

Oltre 50 anni di carriera, dischi di successo internazionale, pezzi divenuti vere icone della musica... questi sono gli Scorpions, pesi massimi dell’heavy rock – tedeschi di passaporto, cittadini del pianeta rock anglosassone musicalmente.  Quale è il loro segreto? Ce lo raccontano con le loro parole, così come solo i veri rocker sanno fare...

- Quando iniziammo, c’erano i Kraftwerk e i Tangerine Dream. Entrambi i gruppi sono poi diventati davvero grandi a livello internazionale, ma in aree e ampi diversi. Loro facevano cose tipo musica sperimentale. I Kraftwerk erano eccezionali, noi suonavamo semplice rock tradizionale.
[Klaus Meine]

- Siamo tedeschi, ma siamo cresciuti con la musica inglese e americana, che erano ispirazioni fortissime per la band agli inizi. Ai nostri esordi, negli anni Settanta, andammo in Inghilterra e Francia, in America e in Giappone, facemmo molti tour e diventammo un gruppo internazionale. Credo che la nostra musica non sia mai stata tedesca , è sempre stata molto anglo-americana. E non abbiamo neppure mai provato a essere una band tedesca!
[Klaus Meine]

- Se ti capita di essere in un gruppo come mio fratello Rudolf, che è negli Scorpions, allora ti trovi ad avere una specie di scudo e ci si copre a vicenda. Si tratta di cinque persone con cui si discute delle cose e con cui si è nella stessa barca, per cui vengono fatte scelte più oculate.
[Michael Schenker]

- La filosofia dell’amicizia ha davvero pagato, perché dopo tanti alti e bassi siamo ancora insieme e non abbiamo perso la passione per ciò che facciamo.
[Klaus Meine]

- Il grunge ha assassinato la musica degli anni Ottanta, ma gli Scorpions hanno influenzato molti di quegli artisti. Eppure i media ci hanno sempre piazzato fra i nemici del grunge. Perché?
[Matthias Jabs]

- Cinquant’anni fa stavamo piantando un semino e lo annaffiavamo moltissimo, con abbastanza acqua e luce perché nascessero dei frutti. Adesso siamo giunti al momento in cui raccogliamo quei bellissimi frutti e li condividiamo, perché abbiamo fatto le cose giuste al momento giusto.
[Rudolf Schenker]

- Credo che una delle ragioni della nostra longevità sia in parte che l’alchimia fra noi è sempre stata fortissima; la band è stata costruita con amicizia e lavoro di squadra. Come dice un nostro pezzo, “We built this house on a rock” [“We Built This House”, 2015 - ndr].
[Klaus Meine]

- Il jazz o il pop non sono in grado di suscitare quel tipo di emozioni, stimolare l’aggressività che deve sfogarsi. Voglio dire, cosa – a parte le corse automobilistiche –  è in grado di scatenare l’energia nelle persone? Il metal. C’è una certa sacralità nell’heavy metal, nella sua attitudine e nelle emozioni che suscita: l’ascoltatore si sente come se gli si parlasse direttamente.
[Matthias Jabs]

Gli Scorpions sono protagonisti di Metal for the Masses : scopri il catalogo Sony Music Century media a prezzo speciale

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.