La morte di David Bowie, gli aggiornamenti: inediti in arrivo nel 2016, i tributi live di Visconti, John e Madonna, i progetti per i Brit Awards e...

La morte di David Bowie, gli aggiornamenti: inediti in arrivo nel 2016, i tributi live di Visconti, John e Madonna, i progetti per i Brit Awards e...

I brani contenuti in "Blackstar" potrebbero non essere gli ultimi inediti consegnati dal Thin White Duke ai mercati: secondo quanto riferito nelle ultime ore dal Los Angeles Times, almeno cinque brani provenienti dalle session di registrazione dell'ultima prova sulla lunga distanza di David Bowie potrebbero essere diffusi presso il pubblico entro la fine del 2016 Secondo la firma della testata californiana Sasha Frere-Jones ci sarebbero diverse outtakes pronte ad essere inserite in un'edizione deluxe dell'album pubblicato lo scorso 8 gennaio: la ripubblicazione, sempre secondo Frere-Jones, potrebbe essere distribuita in occasione delle prossime festività natalizie.

L'iter discografico immaginato per gli inediti di "Blackstar" non farebbe altro che ricalcare quello seguito da "The next day", il penultimo album di Bowie, che venne ripubblicato con materiale extra - sotto forma di cofanetto - e un corposo corredo di demo inediti.

 

Fra i tributi più toccanti, si registra quello di Glenn Hansard (cantautore, chitarrista e attore irlandese, in organico in Frames e Swell Season): il musicista si è recato martedì 12 gennaio sotto all'appartamento newyorkese di Bowie, dove ha eseguito una versione acustica di "Ashes to ashes" per un gruppo di fan recatisi a rendere omaggio alla memoria del Duca Bianco.

 

A margine, presso l'Opera House di Toronto, si è svolto ieri sera (e se ne terrà un altro questa sera, mercoledì 13 gennaio) - un concerto tributo a Bowie con protagonisti il suo più fidato collaboratore in questi ultimi anni, Tony Visconti, e il suo gruppo Holy Holy, nelle fila del quale milita anche Woody Woodmansey, batterista che prese parte alle session di "Spiders From Mars".

Si è invece tenuto ieri sera, al teatro Wiltern di Los Angeles, l'omaggio dal vivo tributato da Elton John a Ziggy Stardust: il pianista di Pinner, durante la serata moderata dal veterano del giornalismo musicale a stelle e strisce David Fricke, ha aperto il suo set intonanto una toccante versione di "Space oddity", per poi offrire al pubblico tre nuove canzoni dal suo nuovo album - "Looking Up", "Blue Wonderful" e "A Good Heart" - e due classici del suo repertorio ("Tiny Dancer" e "Bennie and the Jets").

 

Sempre in tema di tributi dal vivo, la prossima edizione dei Brit Awards - corrispettivo britannico dei premi Grammy - non mancherà di tributare al genio del rock un omaggio: ad assicurarlo è il presidente dell'associazione che promuove lo show, Max Lousada, che ha assicurato a Billboard - pur senza scendere nei dettagli - come "una delle nostre più grandi icone" verrà ricordata nel corso della serata di gala dei premi, in programma il prossimo 24 febbraio alla O2 Arena di Londra. Il Sun, in via del tutto ufficiosa, suggerisce come all'esame del comitato organizzatore dell'evento ci sia anche l'assegnazione a Bowie - ovviamente postuma - di un premio alla carriera.

 

Di scena ieri sera, 12 gennaio, al Toyota Centre di Houston, in Texas, per una delle tappe del tour in supporto al suo ultimo album, "Rebel heart", Madonna ha voluto tributare un omaggio live al Duca Bianco eseguendo dal vivo "Rebel rebel":


Nel frattempo, non c'è ancora chiarezza riguardo il luogo di inumazione delle spoglie dell'artista: secondo il "Guardian", le esequie di Bowie si dovrebbero tenere in forma privata a New York, dove l'artista risiedeva ormai da oltre vent'anni dopo aver spostato la sua seconda moglie, Iman, e dove viveva con la figlia quindicenne della coppia, Alexandria. Nessuno dell'entourage della famiglia, ovviamente, ha rilasciato dichiarazioni riguardo la natura del male risultato fatale all'artista, anche se voci riferite da agenzie internazionali parrebbero confermare l'ipotesi del tumore al fegato, innescato da una forma cancerosa al pancreas diagnosticata nel 2014. Secondo alcune voci, alle esequie potrebbero partecipare diverse star come Mick Jagger, Bono, Paul McCartney. La notizia (sebbene non ancora ufficiale) ha deluso i fan inglesi, che ovviamente speravano che le spoglie del Duca Bianco tornassero in patria, a Brixton (Londra), dove la star nacque.


Con poca grazia, forse, ma con molto pragmatismo, il Daily Mail è andato a fare i conti in tasca agli eredi di Bowie, scoprendo che la moglie Iman, la figlia Alexandria e il figlio Duncan andranno a spartirsi una fortuna quantificata in 135 milioni di sterline: il banchiere David Pullman, sentito dal tabloid in qualità di consulente finanziario, definito "astute" le tattiche adottate in affari dall'artista, "intelligente abbastanza per credere in sé stesso. Tanti cantanti si svendono a breve termine, non detenendo i diritti delle proprie opere. Lui, invece, è stato capace di restare attaccato alla propria eredità. Le sue canzoni sono come i suoi figli". Bowie fu in grado di riacquistare i diritti sul suo catalogo non ancora sotto il suo controllo alla fine degli anni Novanta, al termine dell'operazione che aveva visto la fine dei celebri "Bowie Bonds", obbligazioni legate alla sua figura di artista regolarmente quotate alla borsa di New York.


A margine, è da segnalare la curiosa svista dell'Eco di Bergamo, che ha corredato il proprio articolo sulla scomparsa di David Bowie con una foto di Kaspar Capparoni durante la sua performance - appunto nelle vesti del Duca Bianco - al "Tale e quale show":

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/y4rwbQCvtvlPRvXg6s_FG1-x9LY=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.giornalettismo.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2016%2F01%2Fdavid-bowie-capparoni.jpg

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.