U2, la seconda del tour 'Innocence + experience' a Torino: il report del concerto - SCALETTA/VIDEO

U2, la seconda del tour 'Innocence + experience' a Torino: il report del concerto - SCALETTA/VIDEO

Sabato 5 settembre: si replica. Al PalaAlpitour di Torino gli U2 tornano sul palco per il secondo concerto in programma, dopo una settimana di prove e il debutto del tour europeo di venerdì 4 settembre. Come da abitudine, la band irlandese presenta setlist con poche sorprese anche in serate consecutive, un po' perché è sempre alla ricerca del flow perfetto tra un brano e l'altro, un po' per lo storytelling che costruisce per i suoi live. E che rende questo "Innocence+Experience tour" quanto di più vicino realizzato dai tempi del celebratissimo "ZooTv" di inizio anni '90.
Lo show si snoda attraverso due grandi parti.
All'inizio gli U2 citano se stessi agli esordi: palco illuminato da poche luci, una chitarra, un basso e una batteria. Lo spirito punk di quegli anni si rivela anche negli snippet su "Vertigo" che rimandano ai Sex Pistols e ai Ramones.
Ed è proprio in queste prime battute che si presenta una delle poche novità: una “Out of control” tiratissima che scalda il pubblico fin dalle prime note.

 

 

Ecco la differenza principale rispetto alla serata precedente. Se il concerto di debutto era stato tutto un crescendo, questa sera si parte subito forte. La band sembra più a suo agio e il pubblico risponde in modo caloroso. Inizia il viaggio nella Dublino della fine degli anni '70 attraverso gli occhi di Bono: il dolore per la morte prematura della madre (“Iris”), i primi amori (“Song for someone” per la futura moglie Ali), la guerra in Irlanda del Nord (“Sunday bloody sunday” e la travolgente “Raised by wolves”). Sarà l'atmosfera più raccolta del palazzetto, ma le canzoni dell'ultimo disco “Songs of innocence” suonano bene dal vivo. La voce di Bono è precisa e, rispetto al debutto, la band è impeccabile.
Dopo questo tuffo nel passato, inizia la seconda parte dello show. A far da collante la proiezione sul maxischermo del muro di Berlino e all'interno del quale Bono e soci compariranno sulle note di “Invisible” e di una travolgente “Even better than the real thing”. A quel punto la band si trasferisce sul “second stage”. E' lì che si concentreranno le maggiori novità della serata. Su “Mysterious ways” Bono invita una ragazza sul palco e, quando scopre che è di Napoli, le dedica “Torna a surriento”. Poi ricorda il “maestro” Luciano Pavarotti, anche perché tra il pubblico c'è la moglie Nicoletta Mantovani. Purtroppo stasera la piattaforma Merkaat sulla quale viene trasmesso un brano live grazie ad uno smartphone non funziona. Poco male: a quel punto Bono cerca tra il pubblico qualcuno che sappia cantare e suonare al loro posto. La ricerca funziona solo per metà: Larry Mullen verrà sostituito da due ragazzi, mentre Bono e Edge saranno affiancati da una chitarra acustica e alla voce in “Desire”.

 

 

Dopo l'altra novità della serata, “Angel of Harlem”, al termine della quale Bono fa gli auguri (in ritardo) a Van Morrison accennando “Into the mystic”, si va verso la parte finale dello show. La toccante "October", una travolgente “Bullet the blue sky” (sicuramente l'apice di questa serie di concerti) e i grandi classici “Where the streets have no name” e “Pride”.
Ma vera sorpresa della serata deve ancora arrivare. Per la chiusura del concerto, come già riferito da Rockol, Bono chiama sul palco Zucchero a duettare su “I still haven't found what I'm looking for”.

La serata si conclude così, con i quattro irlandesi che abbandonano il palco all'altezza del second stage e salutano da lontano “l'amico” Zucchero, rimasto con la sua chitarra acustica sul palco principale.

Simone Bianchi

SETLIST:
The Miracle (Of Joey Ramone)
Out Of Control
Do You Remember Rock 'n' Roll Radio? (snippet) / Vertigo / God Save The Queen (snippet)
I Will Follow
Iris (Hold Me Close)
Cedarwood Road
Song For Someone
Sunday Bloody Sunday
Raised By Wolves / Psalm 23 (snippet)
Until The End Of The World / Love And Peace Or Else (snippet) / Singin' In The Rain (snippet)
(Intermission – The Fly)
Invisible
Even Better Than The Real Thing
Mysterious Ways
Desire
Angel Of Harlem / Into The Mystic (snippet)
Torna A Surriento (snippet) / Every Breaking Wave
October
Bullet The Blue Sky / Ode To Joy (snippet)
Zooropa
Where The Streets Have No Name / California (There Is No End To Love) (snippet)
Pride (In The Name Of Love)
With Or Without You

ENCORE:
City Of Blinding Lights
Beautiful Day / Torna A Surriento (snippet)
Mother And Child Reunion (snippet) / I Still Haven't Found What I'm Looking For / People Have The Power (snippet)

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.