Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 28/06/2015

Yes, addio a Chris Squire

Yes, addio a Chris Squire

Chris Squire, bassista degli Yes, è morto all'età di 67 anni dopo una battaglia contro la leucemia annunciata solo un mese fa: il musicista, co-fondatore della storica formazione prog-rock, era l'unico elemento del gruppo ad aver contribuito in prima persona a tutti gli episodi discografici della band.


La scomparsa dell'artista è stata confermata dagli stessi Yes per mezzo di un comunicato comparso sul canale Facebook ufficiale:


"Con infinita tristezza ci vediamo costretti a informarvi della scomparsa del nostro caro amico e co-fondatore degli Yes, Chris Squire: il trapasso è avvenuto la notte scorsa a Phoenix, in Arizona, tra le braccia dell'amata moglie Scotty. Per l'intera esistenza del gruppo, Chris è stato il fulcro della band, e in un certo senso la colla che ci ha tenuto insieme per tutto questo tempo. La sua fenomenale tecnica ha influenzato innumerevoli bassisti in giro per il mondo, tra i quali molti artisti oggi celebri. E' stato anche un grande autore, avendo scritto molti dei nostri brani più famosi, oltre che al suo album solista 'Fish out of water'. (...) Con la sua natura gentile e disponibile è stato un grande amico di tanti, ciascuno di noi incluso. Per noi non era solo un amico: è stato anche parte della nostra famiglia, e lo ameremo e ci mancherà per sempre"



Squire rese pubblica la propria malattia nella seconda metà dello scorso maggio: gli Yes, impegnati a partire dal prossimo agosto in un tour congiunto con i Toto, ingaggiarono Billy Sherwood nel ruolo di sostituto.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi