Kolors, la videointervista: "Cerchiamo di suonare come gli XTC prodotti da Michael Jackson"

Kolors, la videointervista: "Cerchiamo di suonare come gli XTC prodotti da Michael Jackson"

Qualche istante prima della nostra intervista ai The Kolors, la band vincitrice dell'edizione 2015 di 'Amici',  arriva loro la notizia che 'Out', il loro nuovo album, è per la quarta settimana il disco più venduto in Italia, con più di 100.000 copie vendute: ha battuto quello del collega di "Amici" Briga, ma anche Muse, Max Pezzali, Cesare Cremonini. La loro reazione spontanea potete vederla all'inizio della videointervista, ad ogni modo l'entusiasmo è palpabile.

Contenuto non disponibile

E' Stash a prendere e a mantenere la parola per tutta l'intervista, in linea con il suo ruolo di leader: "Sento di essere la faccia di tutti e tre nelle interviste, ma in sala prove siamo una band, se volessi fare le cose da solo non mi presenterei come The Kolors."
Ed è l'unione dei tre la formula magica che ha portato alla produzione di un disco intero in tempi brevissimi: 'Out' è stato realizzato in venti giorni, nelle pause che la scuola di 'Amici' concedeva: "Dalle 9 del mattino fino alle 10-11 di sera eravamo nella sala di Amici a preparare le canzoni per il programma. Dalle 11 di sera fino alle 3 del mattino seguente eravamo in studio a fare l'album. Sicuramente non siamo mai andati in studio con l'orecchio fresco: Elisa una volta mi ha detto di ricordarmi di quei momenti perché le cose più fighe escono quando meno puoi lavorarci minuziosamente."

Si tratta della seconda prova in studio per la band: nel 2014 era uscito 'I want', prodotto in collaborazione con Alex Trecarichi e arrangiato da Rocco Tanica di Elio e le Storie Tese. "La produzione di 'Out' l'ho curata tutta io, a parte il brano con il featuring di Elisa, 'Realize'. Diversamente dal nostro primissimo album, questo è il riassunto del momento positivo della nostra vita. Ringrazio sempre le persone che hanno fatto sì che io fossi positivo per tirare fuori canzoni come 'My Queen', 'Love'... La stessa 'Everytime' l'ho fatta qualche giorno prima di andare ad Amici, ero motivato ad avere qualcosa che mi rappresentasse."

Alla domanda che indaga le influenze del loro progetto musicale, Stash dimostra di esserne molto consapevole: "Sicuramente tutta la scena britannica delle band degli anni 80: gli Smiths, Depeche Mode, gli XTC, fino ai più recenti 1975. Immagina che questo sia un disco degli XTC, prodotto da Michael Jackson e Quincy Jones nel periodo di 'Bad'. Poi alla fine quella roba non riesce mai e viene fuori una roba come 'Out'."  

Riferimenti un po' troppo sofisticati per un pubblico come quello di Amici? 
"Avevamo dato per scontato che il pubblico di Amici fosse solo di un certo target, ragazze e ragazzi, la fascia dei liceali. Da quando sono uscito dalla casetta mi ha stupito sapere di persone dai 25 anni in su, fino anche ai 60, che ci hanno detto di aver guardato Amici grazie a noi. E' una cosa che ti gratifica ma ti carica anche di responsabilità, perché queste sono le persone che non ti abbandonano e che non devono essere deluse. Cerchiamo di lavorare ancora meglio, proprio perché ci siamo resi conto che il target non è quello di Amici."

"Quando parli di XTC, di Change, di Central Line, di Kool & The Gang, quasi parli arabo per il 90% dei ragazzi che vanno al liceo. Ma è giusto così, loro conoscono Sia, Rihanna, Charlie XCX, il pop. Noi stiamo cercando di dare un contributo alla scena di questo contesto, mettendoci qualcosa delle nostre origini. Se anche l'1% delle persone che guarderanno questa intervista si andrà a vedere chi sono gli Smiths per me sarà già una bella vittoria."

I Kolors si sono formati a Milano nel 2010, ma i componenti sono tutti napoletani. La capacità di fondere gli stili e di incrociare i generi fa pensare che ci sia un'attenzione verso il passato e l'attualità musicale partenopea. "In realtà no, mi sfugge. Nel corso degli ultimi 5 anni sono stato in Inghilterra periodicamente perchè volevo essere attento alla novità. Pensiamo che nella East London ci sia il fermento più attivo della musica europea. Questi viaggi li consideriamo dei corsi di aggiornamento per il sound. Ma non conosco bene la scena napoletana, conosco Le Strisce, che sono nostri cari amici, con i quali abbiamo fatto anche dei concerti insieme."

Dunque cosa c'è di napoletano nei Kolors?  "Noi napoletani siamo bravi a mixare le cose. Ecco cosa abbiamo fatto noi: ci siamo resi conto che non c'era qualcosa che fondesse l'elettronica 80's di Duran Duran e Depeche Mode con le sonorità del rock e del pop contemporanei."

I Kolors saranno in tour a luglio, con una prima data il 10 luglio a Roma. Ci spiegano che hanno da poco iniziato a preparare il loro show dal vivo, essendo stati molto presi dalla promozione post-Amici: "Stiamo iniziando a preparare le prime cose del tour. Non ci piace definire in anticipo tutto, certo dovremo avere un canovaccio, ma vedremo in sala cosa ci andrà di mettere. Sicuramente non faremo la versione live del disco, poco ma sicuro."

 

(Gabriele Aprile)

Dall'archivio di Rockol - I Campioni del 68° Festival di Sanremo: i Kolors raccontano "Frida (mai, mai, mai)"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.