Giffoni Music Concept, è la volta di Max Gazzé

Oggi, 20 luglio, a Giffoni sbarca Max Gazzé. Fresco di pubblicazione del disco “Un giorno” (vedi news), uscito all’inizio della scorsa primavera, il bassista e cantante romano incontrerà i ragazzi al Pow Wow condotto da Paolo Biamonte; tema, non a caso, “Il tuo basso è come rock”. Quindi concerto a seguire sul palco del Giffoni Music Concept.

Come sempre, la serata sarà aperta dal concorso band emergenti, selezionate da Rockol e da Camion Records: sarà la volta dei quinti e sesti in concorso, il sicilano Fabio Abate e il campano Max Ambrosino. Il primo cita tra le sue influenze musicali Led Zeppelin, Rolling Stones, Supertramp, Beatles ed in particolar modo di Jeff Buckley. Max Ambrosino, invece, si rifà al blues al funky, al jazz.
A chiudere il programma della serata, i Peng (già collaboratori di Max Gazzè in “Un giorno”); A condurre la serata Pippo Pelo e Simona Bencini, che si esibirà anche con gli “Eclissi di Soul” in “Soundtracks on stage”, interpretando brani da colonne sonore.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.