One Direction, Katy Perry e Justin Timberlake i più ricchi del 2014 per Billboard. Grazie ai concerti, e nonostante lo streaming...

One Direction, Katy Perry e Justin Timberlake i più ricchi del 2014 per Billboard. Grazie ai concerti, e nonostante lo streaming...

Con 46 milioni di dollari incamerati tra gennaio e dicembre del 2014, la boyband britannica recentemente rimasta orfana di Zayn Malik è - secondo le stime di Billboard - la band che ha guadagnato di più nel corso dell'anno passato. Alle spalle degli One Direction si è piazzata Katy Perry, con poco più di trenta milioni di dollari, che ha lasciato Justin Tumberlake - con quasi 28 milioni - sul gradino più basso del podio.

La classifica dei Paperoni del rock (e del pop, e dell'r'n'b, e del country, e di tutti i generi considerati genericamente musica "di consumo") prosegue con Billy Joel (con 27,2 milioni), Eagles (26,2), la star del country Luke Bryan (25 milioni), Paul McCartney (23,5 milioni) e George Strait (22,5 milioni). Il Re Mida dell'hip hop americano - e imprenditore di successo, nonché a capo dell'operazione Tidal - Jay-Z è solamente nono, con 22 milioni di dollari, di tre tacche sopra sua moglie Beyoncé (dodicesima, con poco meno di 20 milioni): Miley Cyrus e Taylor Swift si attestano in quattordicesima e quindicesima posizione, con - rispettivamente - 16 e 13,6 milioni, mentre Rihanna, nonostante la costante esposizione mediatica, di deve accontentare - con 8,3 milioni - della trentaduesima piazza.

Illuminante, tuttavia, è l'analisi dello scorporo degli introiti per area di provenienza.

 

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/ZdOv0kTUppJS84czy-Boq9-fGew=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.billboard.com%2Ffiles%2Fmedia%2Fbb_earner_pie1-moneymakers-bb13-2915-billboard-510.jpg

Il live, non era difficile immaginarlo, rappresenta in media ormai oltre l'80% del reddito per un artista: le vendite contano per il 13,3%, mentre invece lo streaming - con il 2,1% - frutta ancora meno dei diritti editoriali, che comunque, per i nomi di alto profilo, valgono comunque il 4,2% degli introiti.

Il rock, d'altro canto, si riconferma il genere che "fattura" di più, con il 35% del volume di mercato occupato: lo segue a ruota il pop, con una quota pari al 32,5%.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/7HN4LAZnZcHYd90DUzroLhgkTfU=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.billboard.com%2Ffiles%2Fmedia%2Fbb_earner_pie2-moneymakers-bb13-2915-billboard-510.jpg


Ultimo ma non meno importante, è il dato riferito all'età degli artisti: più della metà - il 55% - dei guadagni fruttati da personaggi di spicco del mondo dello spettacolo nel 2014 è stata maturata da cantanti con un'età superiore ai quarant'anni. Molto esplicativo, in questo senso, è il caso del sessantacinquenne Bruce Springsteen: degli 8,8 milioni di dollari incassati nel 2014, 7 provengono dagli appena 17 concerti della fine dell"High hopes tour".

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/3dSwc9VsZF1Xl2B4mICd2GRIV68=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.billboard.com%2Ffiles%2Fmedia%2Fbb_earner_pie3-moneymakers-bb13-2915-billboard-510.jpg

Nel dettaglio, i sessantenni e i trentenni si dividono la fetta maggiore, guadagnando ciascuni il 25% del totale: un derby analogo, ma con 5 punti percentuali in meno, è in atto tra ventenni e e quarantenni, che si sparticono in parti uguali il restante 40% del volume di introiti, lasciando le briciole a cinquantenni (7,5%) e settantenni (2,5%).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.