Sergio Caputo, la polemica con le radio. VIDEO

Sergio Caputo, la polemica con le radio. VIDEO

L'obbligatoria premessa è che chi scrive è ampiamente accusabile di parzialità: sono un sostenitore fervente di Sergio Caputo fin da quando, lavorando da ufficio stampa, ho tempestato i giornalisti perché capissero (e scrivessero) che l'album "Un sabato italiano" era un disco clamoroso. Era il 1983, come dire l'immediato dopoguerra. Due anni fa, ho perfino cercato di convincere la Warner a ripubblicare il disco originale in versione deluxe (mi hanno riso in faccia, sostanzialmente - e meno male che poi ci ha pensato lo stesso cantautore romano a riproporre in una nuova versione l'intero disco).
Dovrei anche essere un po' incazzato con Sergio Caputo, che nel suo libro di memorie su quell'anno e su quel disco ("Un sabato italiano - memories") non mi cita neanche di striscio, e insomma accredita la vulgata secondo la quale il disco sarebbe stato un successo solo o principalmente grazie a una trasmissione televisiva ("Mister Fantasy"). Come se io non avessi fatto una cippa, e invece.
Ma ho perdonato Sergio, pensando anche che a sessant'anni (i suoi) la memoria può essere fallace, e in considerazione del fatto che ha sposato una mia conterranea.
Il suo nuovo disco, Sergio me l'ha mandato, e gli ho promesso che lo ascolterò appena riuscirò a fare un viaggio in auto abbastanza lungo da poterlo ascoltare tutto di fila (manca poco).
Ho però sentito il singolo che lo ha anticipato, "A bazzicare il lungomare", del quale vi propongo qui sotto il buffo video.

Caricamento video in corso Link

Adesso leggo in giro che Sergio ha pubblicato sul suo blog un lungo e articolato intervento, che gli è stato dettato dall'aver scoperto - lui, del resto, da tempo era via dall'Italia, e per i suoi ultimi dischi probabilmente non gli era capitato di confrontarsi con le cosa di casa nostra, in ambito discografico - come funziona il sistema delle radio in Italia.
Merita di essere letto, qui.
E' ampiamente condivisibile, e lo condivido in toto. Tranne questa frase:


Sto aspettando il giorno - che forse non arriverà - in cui un giornalista particolarmente idealista, invece di sedere nella giuria di questo o quel talent show, inizi un’inchiesta per esporre questo marciume che è senza il minimo dubbio la punta di un iceberg di nome RADIOPOLI.


Be', noi di Rockol, nel nostro piccolo, all'argomento ci siamo dedicati abbastanza.
Sicché, a beneficio di Sergio (che saluto e spero di vedere presto) e dei nostri lettori che fossero incuriositi di saperne di più su come funzionano le radio in Italia, vi propongo di andarvi a leggere un po' delle interviste che abbiamo fatto nel 2013 e la tavola rotonda con i promoter radiofonici che abbiamo pubblicato l'anno scorso.
Magari vi farete un'idea un po' più approfondita della situazione.

Franco Zanetti

http://www.rockol.it/news-544214/radio-fm-musica-playlist-airplay-inchiesta-rockol

http://www.rockol.it/news-544601/radio-inchiesta-intervista-gianmaurizio-foderaro-rai-radio

http://www.rockol.it/news-544718/radio-inchiesta-rockol-intervista-antonio-vandoni-radio-italia

http://www.rockol.it/news-544733/radio-inchiesta-rockol-intervista-lorenzo-suraci-rtl

http://www.rockol.it/news-544968/radio-inchiesta-rockol-intervista-angelo-de-robertis-rete-105

http://www.rockol.it/news-544217/radio-inchiesta-rockol-intervista-carlo-antonucci-rds

http://www.rockol.it/news-547549/radio-inchiesta-rockol-intervista-paolo-ravasi-bellomi-r-101

http://www.rockol.it/news-544342/radio-inchiesta-rockol-intervista-luca-viscardi-number-one

http://www.rockol.it/news-547717/radio-inchiesta-rockol-riepilogo

http://www.rockol.it/news-569378/radio-in-italia-parlano-i-promoter-parte-prima-interviste-rockol

http://www.rockol.it/news-569379/radio-in-italia-parlano-promoter-parte-seconda-interviste-rockol

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.