Band Aid 30, raccolti oltre 1 milione e mezzo di dollari: ma a chi vanno?

Band Aid 30, raccolti oltre 1 milione e mezzo di dollari: ma a chi vanno?

Alle pesanti critiche e polemiche mosse, negli scorsi giorni, nei confronti dell'operazione Band Aid 30 (portata avanti da un gruppo di artisti che hanno realizzato una versione della canzone "Do they know it's Christmas?" per raccogliere fondi da destinare alla lotta contro la diffusione del virus Ebola), è andata ad aggiungersi nelle ultime ore un'importante denuncia lanciata dal vice presidente del marketing della società senza scopo di lucro "Charity navigator" (che stima le operazioni di beneficenza statunitensi), Sandra Miniutti, sulle pagine della rivista di economia "Bloomberg BusinessWeek". Avendo preso coscienza del successo riscosso dall'iniziativa di Bob Geldof e soci, che ha raccolto ben un milione e mezzo di dollari nei primi cinque minuti di commercializzazione, la Miniutti ha denunciato come non sia stato specificato da nessuna parte il nome dell'associazione alla quale sarà devoluto il ricavato delle vendite della canzone: "Sul sito web ufficiale dell'iniziativa non viene specificata la modalità attraverso la quale il denaro potrà essere utilizzato per combattere il virus Ebola, e ciò è un po' problematico", ha asserito la donna. Parole, quelle della Miniutti, che tuttavia non hanno ancora trovato una risposta da parte di Bob Geldof e soci.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.