Michael Eavis: 'Sarebbe bello se gli Oasis rinascessero a Glastonbury'

Michael Eavis: 'Sarebbe bello se gli Oasis rinascessero a Glastonbury'

La faccenda è talmente britannica che noi italiani - a parte gli appassionati di quella che fu una delle più recenti età dell'oro del rock battente la Union Jack - la portata della mossa tentata dal patron del festival di Glastonbury Michael Eavis potrebbe sfuggire. Eppure è così: il simbolo della musica dal vivo d'oltremanica, il festival che va sold out con impressionante regolarità con quasi dodici mesi di anticipo e per il quale band come i Kasabian praticamente chiedono di essere invitate, ha chiesto al gruppo che del brit-pop anni Novanta, insieme ai Blur, fu emblema - gli Oasis - di sotterrare l'ascia di guerra e tornare insieme per un rilancio in grande stile in occasione dell'edizione 2015 della tre giorni.

L'impresa, lo sanno tutti, non è facile, perché la band di "Definitely maybe" dalle tensioni tra i fratelli Gallagher è da sempre stata attraversata, e - dopo l'implosione di cinque anni fa sull'asse Parigi - Milano Noel e Liam si vedono come il fumo negli occhi. Eppure Eavis ci crede. Forse perché Liam ha messo definitivamente da parte i suoi Beady Eye, che - a ben guardare - altro non erano se non l'ultima incarnazione degli Oasis senza Noel Gallagher. Forse perché Noel ha detto di essere "già annoiato" dal suo nuovo disco pubblicato sotto la sigla High Fliyng Birds, bloccato per qualche mese dalla massiccia operazione di ristampe degli Oasis. E forse perché nel 2015 ricorrerà il ventennale dalla pubblicazione di "(What's the story) Morning glory?", album che consacrò definitivamente la formazione mancuniana da anni fonte di speculazione su un possibile tour celebrativo.

Noel, l'ha già spiegato più volte, non ne vuole sapere. Liam - pare - non sarebbe così tranchant. Eavis, comunque sia, ci crede, e l'ha spiegato al Mirror: "Ho parlato molto con Noel e Liam", ha assicurato il patron, "Non sarebbe meraviglioso per loro rilanciarsi a Glastonbury, adesso che Liam ha sciolto i Beady Eye?". Di commenti dai diretti interessati, per il momento, non ne sono arrivati. E se dovesse valere la regola "no news, good news"...

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
BEATLES
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.