Refused, addio polemico (e misterioso) del chitarrista Jon Brännström

Refused, addio polemico (e misterioso) del chitarrista Jon Brännström

E' possibile "venire licenziati" da una band che, sulla carta, non esiste più? Lecito chiederselo, dopo aver letto il post - apparso sulla pagina ufficiale del gruppo - dove Jon Brännström, chitarrista dei Refused - ufficialmente scioltisi per la seconda volta dopo il tour nel 2012, ha annunciato di essere stato estromesso dal gruppo senza alcuna motivazione.

"Sono stato licenziato dai Refused poco fa, senza che mi venisse data una ragione plausibile e senza che fossi stato invitato da nessuno a discutere della cosa", ha spiegato Brännström: "Abbiamo sempre preferito seguire i processi punk rock piuttosto che le procedure democratiche per risolvere i problemi, quindi questa modalità non dovrebbe stupirmi. E' triste, in ogni caso, anche se penso che sia meglio per tutti. Quello che mi ha ferito è stato il gesto: abbiamo avuto i nostri alti e bassi, ma abbiamo fatto arte insieme per vent'anni, con i Refused. Che, un tempo, ero orgoglioso di chiamare amici".

Un messaggio chiaro, che - però - lascia supporre che la band dalla quale Brännström sia stato estromesso sia da considerare ancora in attività. E, a stretto giro, un replica all'ormai ex chitarrista è stata pubblicata, in un post sulla stessa pagina: "Tutti i collettivi hanno i propri alti e bassi, e quando la gente mette il cuore in ciò che fa le cose diventano complicate", si legge nella risposta, firmata a nome Refused, "Abbiamo tagliato i ponti con Jon nel 2013 (quindi dopo il secondo scioglimento ufficiale, ndr) perché non condivideva più la nostra passione per la band. Non sappiamo perché abbia deciso di pubblicare il suo scritto su Facebook e soprattutto perché abbia deciso di farlo ora, invece di chiamarci e parlarne, ma gli auguriamo il meglio per le sue future avventure".

La replica non chiarisce quale sia lo status attuale della band di Umea, Svezia: l'ultimo messaggio al proposito, risalente al 27 ottobre del 2012, lasciava intendere - seppur implicitamente - una cessazione definitiva delle attività, e l'impegno del frontman Dennis Lyxzén con il progetto solista INVSN non farebbe altro che confermarlo. Eppure, l'intervento di qualche ora fa sulla pagina ufficiale del gruppo potrebbe portare a pensare ad altro...

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.