Non paga 2000 dollari, arrestato il rapper Rakim

Il rapper Rakim è stato arrestato per non aver pagato la somma di 2000 dollari.

Il musicista, vero nome William Griffin, stava per esibirsi al Roseland di Manhattan quando, pochi minuti prima di salire sul palco, degli agenti di polizia hanno ingiunto al cantante di seguirli. A Rakim, 36 anni, è stato riferito che contro di lui era stato spiccato un mandato per non aver pagato una rata del mantenimento di suo figlio. Pagata la cifra, il cantante è tornato libero; dovrà però ripresentarsi in tribunale il prossimo 26 maggio. Robert Kalina, l'avvocato di Rakim, ha affermato che il suo cliente non era a conoscenza del mandato e che lo stesso ha sempre regolarmente pagato le rate del mantenimento di suo figlio, il quale ora ha 14 anni. Il legale ha inoltre riferito che la polizia avrebbe potuto tranquillamente procedere all'arresto dopo la sua esibizione in modo che "i fan avrebbero avuto ciò per cui avevano pagato".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.