E' morto John Spinks degli Outfield

E' morto John Spinks degli Outfield

John Spinks, chitarrista, cantante e compositore degli Outifield, è morto ieri all'età di 60 anni a causa di un cancro al fegato. 

 "Per me John Spinks è la personificazione del cantautorato e della musica. Il suo eterno amore per essa era impareggiabile" ha dichiarato Dave Harris, primo manager degli Outifield, "Credo che John fosse un maestro della melodia; i suoi riff hanno dato vita agli Outfield, le sue melodie hanno reso quelle canzoni memorabili. Da adolescente ero un grande fan e mi hanno influenzato parecchio. Da adulto gli ho fatto da manager e sono andato in tour con loro. Ho potuto vedere in prima persona quanto John amasse la musica. E' stato un onore. Mi mancherà."

 

Insieme a Tony Lewis (bassista) e Alan Jackman (batterista), l'artista fondò la band nel 1984, debuttando con l'album "Play deep" (1985) che venne certificato di platino. Il disco ebbe grande popolarità sopratutto grazie ai singoli "Say it isn't so" e "Your love".

E' del 2011 l'ultimo disco da studio del trio britannico, battezzato "Replay". 

Si legge sulla  pagina Facebook della band: "Vogliamo ringraziarvi per l'amore e il supporto che avete continuato a dare a John nell'arco della sua carriera. Amava suonare la sua musica e suonare la sua chitarra. Traeva gioia nel sapere che la sua musica rendeva felici le persone. Lavorò molto, anche in giorni di sofferenza, per portare a termine 'Replay'. C'erano volte in cui riusciva a stento a imbracciare la chitarra, ma si rifiutava di mollare per non deludere i fan. Il giorno più duro per John è stato quando ha riposto la sua chitarra affermando che le sue mani non erano più in grado di suonarla. Negli ultimi mesi John, Tony e Alan hanno scritto un po' di cose nuove insieme. Ma di ciò che ne verrà fatto in futuro non si sa."

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.