Italiani a Glastonbury: oggi sul palco gli M+A

C'è anche un duo italiano, nell'immenso cartellone del festival di Glastonbury che si chiude stasera con l'esibizione dei Kasabian: si tratta degli M+A, acronimo che identifica i forlivesi Michele Ducci e Alessandro Degli Angioli. Al sito Dagospia, Ducci ha raccontato che l'iscrizione al festival è avvenuta a loro insaputa. "Poi, quando lo scorso aprile ci hanno convocato per ascoltarci dal vivo e capire se eravamo adatti a suonare a Glastonbury assieme agli altri, abbiamo preso un volo per Londra all'ultimo momento, convinti che sarebbe stato un viaggio inutile e che non ci avrebbero mai preso".



https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/RQRSkQpt0sd0IltLy0ksKCJ7ct0=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fi.telegraph.co.uk%2Fmultimedia%2Farchive%2F02953%2Fma_2953325b.jpg


L'electro pop del duo, invece, è piaciuto ai selezionatori della manifestazione, e gli M+A sono attesi oggi sul West Holts Stage, dove apriranno il programma tra le 11.45 e le 12.30. "Come la stiamo vivendo?", hanno risposto a Dagospia. "Piuttosto bene, siamo arrivati qui ieri (venerdì) ed è già un delirio assoluto, ci sono migliaia di band e artisti, gente ovunque. L'unico problema è che non essendo abituati a eventi del genere è una situazione non facile da gestire, ma è fantastico il solo esserci".

Freschi reduci da due concerti a Oxford e a Camden, gli M+A hanno decisamente incontrato i gusti della critica inglese, dal momento che il Guardian la settimana scorsa gli ha eletti "Band of the week" paragonandoli ai primi Pet Shop Boys. Prima di allora, Michele e Alessandro hanno fatto gavetta: insieme dal 2009 e sotto contratto con l'etichetta inglese Monotreme, cantano in inglese e il loro secondo album "These days", uscito da poco, è stato pubblicato anche negli Stati Uniti e in Giappone.

Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.