Toronto, trenta intossicati a un concerto di Avicii

Toronto, trenta intossicati a un concerto di Avicii

Almeno 29 persone sono state costrette a ricorrere alle cure dei medici per forme di intossicazione acuta da droghe o alcol durante un concerto che la star della consolle Avicii ha tenuto lo scorso sabato sera a Toronto, in Canada: come riferisce l'edizione online del quotidiano locale Toronto Star, il personale sanitario intervenuto in loco è stato costretto a chiedere rinforzi per il gran numero di malori fatti registrare tra il pubblico, stimato intorno alle ventimila unità. Delle 29 persone portate in ospedale e ricoverate, 10 sono state soccorse prima ancora che il live del Dj svedese prendesse il via: cinque ricoverati sono stati definiti dai medici "gravi", ma non in pericolo di vita. "Purtroppo abbiamo dovuto soccorrere anche ragazzi molto giovani, che evidentemente non sono stati in grado di gestire l'eccitazione... e l'alcol ingerito", ha spiegato il responsabile dei servizi di Pronto Soccorso.

L'accaduto sta avendo uno strascico polemico che ha visto coinvolti il sindaco della città, Giorgio Mammoliti, e l'agezia organizzatrice dell'evento, la Ink Entertainment, accusata dal primo cittadino di aver aperto le porte dell'evento al pubblico di tutte le età e non - come spesso accade oltreoceano - ai soli maggiorenni: "Quando successo è la prova di come eventi del genere, indipendentemente dalle strutture presso i quali vengono ospitati, siano pericolosi se aperti al pubblico di tutte le età", ha spiegato Mammoliti, intenzionato ad accollare al promoter le spese mediche dei ricoverati, "Penserò io a impedire ai genitori di prendere decisioni irresponsabili".

Polemiche molto simili accompagnarono, solo qualche settimana fa, la chiusura dell'Ultra Music Festival di Miami, tre giorni dedicata alla dance durante la quale si verificarono disordini che portarono all'arresto di 76 spettatori.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.