Michael Eavis, boss di Glastonbury: 'Un giorno avremo i Led Zeppelin'

Michael Eavis, boss di Glastonbury: 'Un giorno avremo i Led Zeppelin'

Chi a Londra c'era di persona, in quel dicembre 2007, giura che sia stato uno dei concerti più belli di tutti i tempi. Peccato anche che per i Led Zeppelin sia stato l'ultimo. Da allora, sebbene Page e Plant non possano aprire bocca senza che sia loro costantemente domandato qualcosa su una eventuale reunion, i Led Zep, come noto, non si sono più esibiti. C'è però una persona che si dice convinta che la leggendaria band britannica tornerà assieme. E verrà a suonare alla sua manifestazione. Quell'uomo è Michael Eavis, 78 anni, che un bel giorno, ma guarda un po' proprio dopo aver visto i Led Zeppelin, decise di mettere in piedi un festival. Era il 1970 e Michael con la seconda moglie Jean Hayball organizzò il Pilton Pop Festival. Che poi divenne Glastonbury Fair che poi diventò Glastonbury Festival. Quest'ultimo è oggi uno dei festival musicali più imponenti del mondo: rastrella 135.000 spettatori ma potrebbe tranquillamente raccoglierne almeno il triplo se non si fosse imposto dei paletti. Dopo aver archiviato un'altra ottima edizione, la 2013 con headliner Arctic Monkeys, Rolling Stones e Mumford & Sons, Eavis si appresta alla tornata 2014 ma con un pensiero in testa. Pensiero che ha espresso ad Ireland AM.











Sentito alla trasmissiojne del mattino dell'emittente irlandese TV3, Michael si è detto convinto che i Led Zep torneranno sul palco un'altra
volta e che lui li aspetta al Glasto. "Torneranno assieme un giorno, ne sono sicuro. Torneranno", ha detto.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.