Lily Allen accusa l'industria discografica di essere sessista e maschilista

Lily Allen accusa l'industria discografica di essere sessista e maschilista

Continua l'attacco frontale che Lily Allen sta sferrando contro la discografia e il music business. Dopo l'exploit su Twitter della scorsa settimana, l'artista londinese è tornata alla carica durante un'intervista concessa alla testata britannica "The Sun".

Questa volta Lily si è scagliata contro la prevalenza maschile nell'industria discografica.

"Io sono sotto contratto con la Warner", ha detto, "e sono stata negli uffici di molte case discografiche differenti. E sono basita dalla mancanza di dirigenti donne. E' una cosa che non capisco e non riesco a comprendere".

Poi Lily ha rincarato la dose: "Vi sarete accorti che quando si parla di quelle artiste donne di grandissimo successo, c'è sempre qualche articolo che parla di un 'uomo dietro al successo della donna'. Per Beyoncé è Jay Z. Per Adele è Paul Epworth. E io? Per me è stato Mark Ronson, come per Amy Winehouse". E ha continuato: "Non succede mai una cosa simile, se si parla di uomini. Non ci sono uomini dietro agli uomini. E' un argomento che non si tocca mai. Se sei Ed Sheeran o qualcun altro, nessuno parlerà mai di chi ti ha prodotto o di chi è l'uomo che sta dietro a Ed Sheeran".

Contenuto non disponibile


Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.