La Cina ci ripensa, Lady Gaga non è più al bando

La Cina ci ripensa, Lady Gaga non è più al bando

La musica di Lady Gaga non è più al bando in Cina. La cantante, con vari altri "pericolosi" artisti occidentali come ad esempio Take That, Beyoncé e Katy Perry, era stata messa fuorilegge dal governo della Repubblica Popolare di Cina nel 2011 dopo che il ministero della Cultura li aveva tutti definiti "volgari" e messi su una lista nera denominata "scadenti". In tutto sull'elenco era finito un centinaio di canzoni. Ora però la decisione è stata riconsiderata e rovesciata. Gaga ha espresso la sua gioia, visto che adesso "Artpop" potrà tornare in commercio (su un mercato praticamente sterminato).



All'epoca della messa aall'indice, i siti musicali ebbero tre settimane di tempo per rimuovere le canzoni ritenute offensive e che intaccavano "la sicurezza culturale nazionale". Gaga si vide "bannati" sei pezzi, mentre i Backstreet Boys probabilmente saranno rimasti sbigottiti
nell'apprendere che la loro canzone "I want it that way" era stata ritenuta pericolosa...dopo essere rimasta in commercio in Cina per una decina d'anni.

 

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.