Adriano Aragozzini: 'La Rai si è dimenticata di me'

Adriano Aragozzini, produttore artistico ed ex organizzatore del Festival di Sanremo, è meravigliato dalla scarsa considerazione che la Rai sta avendo nei suoi confronti in tema di direzione artistica del Festival. «Leggo sui giornali nomi improbabili di candidati organizzatori del Festival di Sanremo - dice in una nota ADNkronos - Ed è assurdo che la Rai non si ricordi di chi il Festival l'ha fatto risorgere dopo anni di oblio».
«Si parla di persone che non sono amate dall'industria discografica - continua - gente che non ha mai organizzato un Festival. Ma forse si sono dimenticati che il sottoscritto riportò a Sanremo gli stranieri che cantavano in gara, l'orchestra, abolì il playback e, soprattutto, portò in gara gente come Cocciante e Renato Zero».


Notizia realizzata con la collaborazione di http://www.musicaitaliana.com

Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.