Comunicato Stampa: A Gilberto Gil il premio 'Grinzane Poesia'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


“PREMIO GRINZANE POESIA”

Il Premio Grinzane Cavour premia
GILBERTO GIL

Sabato 12 luglio 2003, ore 21 – Torino Extrafestival Palastampa– Torino

Il Premio Grinzane Cavour, in collaborazione con Hiroshima Mon Amour, consegnerà il Premio Grinzane Poesia a Gilberto Gil, in occasione del concerto che l’artista brasiliano terrà sabato 12 luglio 2003 al Palastampa, nell’ambito della manifestazione Torino Extrafestival.
Il Premio Grinzane Poesia è il riconoscimento che il Premio Grinzane Cavour attribuisce ad artisti che si sono distinti per aver saputo toccare con la poesia le corde della sensibilità giovanile, in particolar modo attraverso l’espressione musicale.
Giunto alla quinta edizione, il Premio Grinzane Poesia è ormai un appuntamento parallelo agli eventi musicali organizzati in estate a Torino. Il Premio Grinzane Poesia è stato attribuito nelle scorse edizioni a cinque grandi personaggi, icone della libertà per diverse generazioni di ragazzi: Bob Dylan (1999), Lawrence Ferlinghetti (2000), Patti Smith (2001), Lou Reed e Laurie Anderson (2002).

Il concerto sarà l’occasione di ascoltare uno dei massimi esponenti della musica e della cultura brasiliana e farsi coinvolgere dai ritmi e dalla vitalità carioca nella sua massima ed imprevedibile espressione.

Gilberto Passos Gil Moreira è nato a Salvador nel giugno del 1942 e ha trascorso la sua infanzia nella cittadina di Ituaçu. Nel 1952 il suo universo musicale era ancora legato alle proprie radici contadine. All’inizio degli anni ’60 la scoperta di João Gilberto lo spinge a comporre le sue prime canzoni. Nel 1967 Gilberto sconvolge le fondamenta della musica pop brasiliana con i brani “Domingo no parque” (domenica al parco) e “Alegria, alegria”, dando vita al movimento musicale che sarà esportato in tutto il mondo: il tropicalismo. Proprio il tropicalismo, mal visto dai generali al potere, lo costrinse all’esilio a Londra. Tornato in patria Gilberto si è imposto come una sorta di coscienza critica del Brasile moderno ed in particolare della sua anima Africana.
Tra i suoi numerosi album ricordiamo: Gilberto Gil (1971), Um banda um (1982), A gente precisa ver o luar (1989), Quanta (1999), vincitore del Grammy Best World Music Album, Kaya N’Gan Daya (2002).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.