Metal latino, arriva a gennaio l'album di debutto dei De La Tierra

Sarà la Roadrunner Records - in collaborazione con la Warner Music Latina - a pubblicare, il prossimo 14 gennaio, l'omonimo album di debutto dei De La Tierra, supergruppo formato dalle star latine del metal Andreas Kisser, già chitarrista dei Sepultura, Andrés Giménez, ex leader degli A.N.I.M.A.L., Sr. Flavio, bassista dei Los Fabulosos Cadillacs e Alex González, batterista dei Maná: il lavoro - di undici brani in tutto registrati e mixati da Stanley Soares tra San Paolo, Guadalajara, Buenos Aires e Los Angeles - sarà anticipato presso il pubblico dal primo singolo "Maldita historia", già disponibile tanto in streaming quanto su iTunes.





"Nel disco ci sono momenti che fanno sentire la fine del mondo vicina, e altri dove il cielo sembra aprirsi per lasciare filtrare un po' di luce", ha spiegato al proposito Gonzalez: "E' un metal veloce, potente e esplosivo, pieno di adrenalina: ci sono luci e ombre. C'è melodia, ma anche molta 'pacca'".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.