Arezzo Wave, seconda serata: la cronaca, parte seconda

Lo stadio di Arezzo si scalda, verso le 20, con lo ska dei Fratelli di Soledad, che ripropongono il loro repertorio “combattente” senza dimenticare la hit “Gridalo forte”. Il pubblico si divide: chi – molti - a cantare e ballare sotto il palco, chi a giocare a frisbee, chi a curiosare per il mercatino allestito all'interno del campo da gioco, chi – la maggior parte – a rifocillarsi comodamente straiata sul prato o sulle tribune. Il gruppo torinese, poco dopo la metà del set, spinge il piede sull'acceleratore “incattivendo” il proprio live: in prossimità delle transenne si scatenano i primi accenni di pogo, mentre i più sportivi depongono il frisbee e rivolgono lo sguardo verso il palco.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.