Sammy Hagar sui Van Halen: 'Mi hanno pugnalato alla schiena e dato per morto'

Non è certmente rilassato, nonostante sia passato un po' di tempo, il clima tra Sammy Hagar e i Van Halen - di cui è stato cantante tra il 1985 e il 1996, sostituendo David Lee Roth che si era imbarcato nella sua carriera solista.
In una recente intervista rilasciata a Grammy.tv, infatti, Hagar ha parlato dei suoi rapporti con gli ex Van Halen - peraltro descritti anche nella sua autobiografia, in cui non è stato tenero con loro.

"Quando ho scritto il mio libro volevo fare chiarezza; volevo liberarmi di quella roba" ha spiegato. "Non chiedetemi più perché non sono più nei Van Halen. Mi hanno cacciato, mi hanno pugnalato alla schiena e dato per morto. E non è possibile tornare indietro, ad abbracciare e baciare la gente che ti ha fatto questo. L'ho scritto nel mio libro. E ora che è nero su bianco, non penso che Eddie [Van Halen] mi guarderà mai più negli occhi e mi stringerà la mano, non ci saranno né baci, né abbracci".

Il "Red Rocker", poi, ha anche aggiunto che nonostante il risentimento, si sente ancora vicino a Eddie Van Halen: "Voglio ancora bene a Eddie con tutto il cuore e non gli auguro altro che tanta salute e di sistemarsi una volta per tutte. Il fatto è che mi ha fatto vivere cose talmente tristi, cose che nessun essere umano dovrebbe fare a un altro. [...] Dovevo prendere un mio aeroplano, perché non potevamo volare insieme, aveva un camerino e io un altro il più lontano possibile. Ogni sera stavamo lì a guardare l'orologio, al momento di salire sul palco. Michael Anthony [allora il bassista della band - ndr] ed io poi sentivamo la chitarra di Eddie e dicevamo: 'Ok, ce l'ha fatta. Andiamo'. Ogni sera andavamo sul palco ma dovevamo aspettare per vedere se lui era in grado di suonare".




Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.