Anna Calvi, ecco il nuovo video 'Sing to me' - guarda

Anna Calvi, ecco il nuovo video 'Sing to me' - guarda

Il nuovo album di Anna Calvi, "One breath", esce il 7 ottobre e la cantautrice inglese ha appena diffuso il video relativo al brano "Sing to me" (ovviamente tratto dal nuovo lavoro). Il video è stato girato in Messico, per la regia di Emma Nathan e potete vederlo più sotto, nell'apposito player.

"One breath" è il secondo lavoro in studio della Calvi, dopo il suo omonimo debutto del 2011. L'ispirazione per queste nuove 11 canzoni, spiega la cantautrice, giunge dal suo sentire di "non avere controllo". Ha spiegato infatti al NME: "Non avere controllo sulle cose costituisce una grande parte di ciò che è la vita. E' terrificante, ma anche affascinante - è l'essenza dell'amore e della morte, il fatto di non avere il controllo. E' qualcosa che mi pare sia ricorrente in ciò che scrivo e ne ho parlato molto in questo disco".




Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.