'Due milioni a Lady Gaga per cantare a Capodanno'

'Due milioni a Lady Gaga per cantare a Capodanno'

Se il budget è buono, molti cantanti si fanno tentare.

Se l'offerta è di quelle che non si possono rifiutare, tutti i cantanti ci stanno. E' il fenomeno dell'artista in affitto, fenomeno che  esiste da sempre ma del quale gli interessati tendono a non parlare come se fosse una vergogna. Kylie Minogue, ad esempio, qualche anno fa è stata "affittata" dal magnate indiano dell’acciaio Lakshmi Mittal, che per 30 minuti di esibizione privata le ha staccato un assegno da mezzo milione di euro. Ma si è saputo perché un quotidiano britannico ci ha messo il naso e ha voluto indagare, altrimenti gli artisti glissano. Ed è ora proprio un altro giornale britannico a riportare che .Lady Gaga avrebbe sottoscritto il contratto che la porterà a cantare per un miliardario la sera del 31 dicembre. Gaga, in cambio di un set da 90 minuti, si metterà in tasca 1.5 milioni di sterline, al cambio attuale 1.785.000 euro. Ma chi è il Paperone che, in tempi di crisi, può permettersi di pagare un conto così salato per divertirsi giusto un'ora e mezza? Il signore in questione, riporta il "Sun", altri non è che Roman Abramovich. Il 46enne imprenditore russo,




Contenuto non disponibile








 come noto, oltre a possedere la squadra inglese del Chelsea, potrebbe contare su un capitale di circa 15 miliardi (miliardi, non milioni) di dollari. "Abra" avrebbe deciso di fare un regalo speciale alla fidanzata Daria "Dasha" Zhukova, che è una fan di Gaga, e così avrebbe preso in affitto l'artista. Da notare che Gaga solitamente chiede "solo" mezzo milione di sterline; il nababbo ha deciso di regalarle 1 milione in più per compensarla per l'ora e il giorno particolare.


 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.