Rolling Stones: 'Non toccateci la lingua, è roba nostra'

Rolling Stones: 'Non toccateci la lingua, è roba nostra'

I Rolling Stones hanno fatto causa a un’azienda tedesca che produce capi di abbigliamento per aver utilizzato su un manifesto il logo della linguaccia che negli anni – dal 1971, quando fu disegnato da John Pasche e utilizzato per la prima volta all'interno della copertina dell'album “Sticky fingers” – è diventato il simbolo inconfondibile della band di Mick Jagger.

Lo studio legale dei Rolling Stones, l’olandese Musidor B, ha chiesto che la New Yorker Fashion sia condannata a pagare una multa di 17.

000 sterline e un risarcimento economico di 210.000 sterline. “Dobbiamo vigilare per impedire ogni uso improprio di ciò che è di nostra proprietà, che siano canzoni, immagini o loghi. Il rischio, se non lo facessimo, sarebbe quello di creare un precedente”. .

Fritz Knapp, amministratore delegato della New Yorker Fashion – che è stata costretta a ritirare un poster riproducente la “linguaccia” da 800 negozi e a rimuovere 3.000 etichette di capi d’abbigliamento anch’esse con il logo degli Stones – ha reagito rabbiosamente: “Non è che i Rolling Stones possano considerarsi proprietari di ogni immagine che riproduca una bocca e una lingua. I poster sono stati realizzati dai nostri grafici, e non accetteremo che gli Stones ci impediscano di utilizzarli”.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.