Video al cubo: quando la clip va in orbita

Video al cubo: quando la clip va in orbita

Video al Cubo vi suggerisce settimanalmente una visione a tema. La parola magica per questa settimana è "astronave". I videoclip a seguire hanno lo spazio come protagonista assoluto.

Per il video di "Scream" di Michael e Janet Jackson, il regista Mark Romanek spedisce i due fratelli in orbita, chiusi in un’astronave. Girato in monocromia con una tonalità di bianco quasi accecante, è uno tra i videoclip più costosi della storia della musica.

Michael Jackson feat.

Janet Jackson “Scream” .

Contenuto non disponibile


Tratto dall'album “Discovery”, il cui progetto visivo viene curato dai Daft Punk assieme ad un guru del manga giapponese Leiji Matsumoto, ossia il creatore del fumetto Capitan Harlock. Nascono così quattro videoclip collegati tra di loro sotto il punto di vista narrativo: One More Time, Aerodynamic, Digital Love e Harder, Better, Faster, Stronger.

Daft Punk “Aerodynamic”

Contenuto non disponibile


Il videoclip diretto da Anton Corbijn nel 2005, vede i Coldplay in versione astronauti atterrare su un pianeta alieno per riattivare un robot fuori uso. Nella scena in cui la band passeggia sul robot vengono visualizzate delle strane scritte: "Llew I leef ekil er’yeht gniklat ni a egaugnal I t’nod kaeps dna er’yeht gniklat ti ot em". Non è altro che una parte del brano che recita: "Well I feel like they're talking in a language I don't speak And they're talking it to me"


Coldplay “Talk”

Contenuto non disponibile

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.