Nuove classifiche UK: t.A.T.u. e Massive Attack al numero uno

Nuove classifiche UK: t.A.T.u. e Massive Attack al numero uno
Le t.A.T.u. rimangono al primo posto anche nelle nuove classifiche britanniche dei singoli. Il loro “All the things she said” riesce a battere la forte concorrenza di Sinead Quinn, ragazza nordirlandese della trasmissione televisiva “Fame Academy” (una sorta di “Saranno famosi”), che con la sua “I can’t break down” si piazza in seconda posizione. “I can’t break down” è la prima delle tre nuove entrate della settimana. La seconda è costituita da “Don’t worry”, il nuovo singolo delle sorelle Appleton, che anticipa l’album di debutto del duo ed intanto si ferma al numero cinque. L’ultima è invece “Reminisce” dei Blazin’ Squad, nutrito gruppo di ragazzi che si muovono tra rap, R&B ed urban-pop, che entra al numero otto. Al numero 3 ritroviamo “Cry me a river” di Justin Timberlake, al 4 “Stole” di Kelly Rowland, al 6 “Songbird” degli Oasis, al 7 “If you’re not the one” di Daniel Bedingfield, al 9 “Lose yourself” di Eminem ed al 10 “Stop living the lie” di David Sneddon. Scarso l’interesse, per ora, per “Can’t stop”, il nuovo dei Red Hot Chili Peppers: numero 22. Altrettanto si può dire per “Ring” di Alexia, che per il momento si deve accontentare del numero 48.
Per quanto riguarda gli album, il pubblico britannico evidentemente non si è dimenticato dei Massive Attack nonostante la loro lunga assenza ed ha premiato il loro “100th window” col primo posto. Sulla piazza d’onore rimane “Justified” di Justin Timberlake, mentre “Simply deep” di Kelly Rowland ruzzola giù in terza posizione. Sale leggermente “Stripped” di Christina Aguilera, che in Gran Bretagna inizialmente era andato malissimo, e guadagna il quarto scalino. Sul quinto, stabile, “Let go” di Avril Lavigne. “Biography”, la raccolta di successi di Lisa Stansfield, è al sesto posto. Al numero 7 ritroviamo “By the way” dei Red Hot Chili Peppers (in classifica da 32 settimane), all’8 “I care 4 U” di Aaliyah, al 9 “Gotta get thru this” di Daniel Bedingfield ed al 10 “Come away with me” di Norah Jones. Sale velocemente (dal 23 all’11) “The ballad hits” dei Roxette. Dopo 62 settimane, più di un anno, “Missundaztood” di Pink è ancora in Top 15. Curiosamente, “200 km/h in the wrong lane”, l’album delle t.A.T.u., nonostante il successo del singolo scende dal numero 12 al 22. “Shut up” di Kelly Osbourne debutta l numero 31, “Mary star of the sea” degli Zwan di Billy Corgan al 33. Grazie a “Songbird”, “Heathen chemistry” degli Oasis risorge dal numero 63 e si piazza sul numero 34.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.