Comunicato Stampa: Workshop e concerti di jazz e di liscio al Teatro ITC di San Lazzaro Guglielmo Pagnozzi

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Con marzo termina la rassegna Avant-Jazz al Teatro ITC di San Lazzaro – via delle Rimembranze 26 - San Lazzaro di Savena (BO) curata dall'Associazione ExB di Bologna. Il 22 il settetto di Guglielmo Pagnozzi sarà impegnato in una rilettura jazz-core delle musiche da ballo romagnole. Il 28 Giorgio Gaslini incontrerà due giovani musicisti dell'area della libera improvvisazioni ma di formazione accademica mentre il giornoi successivo si esibirà al pianoforte per accompagnare la danzatrice afro-svedese Olling. Inoltre dal 27 al 29 terrà anche un workshop su "Improvvisazione e composizione istantanea" per strumentisti e cantanti.
Per informazioni ExB tel. 051-250507 exb@exb.it

--------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------

sabato 22 marzo – ore 21.30
Ingresso 8 € – residenti San Lazzaro di Savena 2 €

Polkazurka - lisciocore
Musica da ballo dalla terra di Romagna

Guglielmo Pagnozzi: clarinetto, sax alto, direzione
Filippo “Muflone” Baciocchi: clarinetto, fachiro
Alessio Graziani: fisarmonica, tastiere, trombone, ocarina di Budrio
tba: chitarra elettrica
tba: basso elettrico
Filippo Mignatti: batteria
Arianna Lanci: voce

Dalle balere ai teatri! Perché no? Il liscio, stile musicale autoctono, cugino delle canzoni e dei balli tradizionali dell’appennino romagnolo, diretto discendente delle danze medievali, poi rinascimentali, senza colpo ferire si mescola alle suite di danze ottocentesche prendendone ad uso i principali tempi: valzer, polka, mazurka. Dopo aver studiato col Maestro Verdi, negli anni Quaranta e Cinquanta conquista i dancing e le balere di periferia grazie alla spinta innovativa di Secondo Casadei, compositore dei più importanti classici, da Romagna mia a La disperata passando per La sfida dei clarini. Completerà l’opera negli anni Settanta il suo più famoso discendente, Raoul. Da un’intervista al Maestro Pagnozzi: domanda: «Il liscio è veramente solo musica-tappezzeria per i chiari di luna di certe feste dell’Unità in paesini sperduti nella Bassa, buona al massimo per accompagnare coppie di anziani che ballano nell’ebbrezza della loro ritrovata giovinezza?» risposta: «No. E lo dimostreremo in un concerto di valzer, polke, mazurke, paso doble, interpretati nello stile dei clarinetti e dei sax più sensuali e indisponenti, accompagnati da una ritmica schiacciasassi-sputafuoco e un po’ di trucco jazz-core, fashion del nuovo millennio… Polkazurka… metti la quarta e balla con me…»

giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 marzo

Evento Speciale

Giorgio Gaslini: 50 anni di Musica Totale

«Caso straordinario è che in questi ultimi decenni la musica, apparsa in campi diversi e in tutto il mondo, si sia orientata a grandi linee nella direzione auspicata da Gaslini e da lui per primo percorsa. Tutto ciò fa del Maestro un vero antesignano della musica d’oggi» (Renzo Cresti).

Giorgio Gaslini è una figura di musicista unica nel panorama contemporaneo. Autore, pianista, leader riconosciuto e invitato in tutto il mondo quale concertista e innovatore del linguaggio del jazz di stampo europeo, ha al suo attivo tour in oltre 50 nazioni, 80 album con 9 premi della critica. È stato il primo titolare dei corsi di jazz in Conservatorio, al Santa Cecilia a Roma (1972-73) e al Giuseppe Verdi a Milano (1979-80). Dalla sua scuola e dai suoi gruppi sono emersi i migliori musicisti italiani di oggi. Attivo anche nella musica contemporanea, dopo aver conseguito sei diplomi al Conservatorio di Milano, ha composto lavori sinfonici, opere e balletti rappresentati al Teatro alla Scala, all’Opera di Roma, al Teatro Massimo di Palermo, al Teatro Margherita di Genova, al Teatro Regio di Parma, al Teatro Romano di Verona e alla RAI. Per il teatro ha composto musiche di scena collaborando con molti tra i più famosi registi italiani. Per il cinema ha composto oltre 40 colonne sonore. Celebre la sua musica per il film La notte di Michelangelo Antonioni, premiata con il Nastro d’argento, e Profondo Rosso di Dario Argento. Per la televisione è stato protagonista di programmi di largo ascolto tra i quali Jazz in Conservatorio e Musica totale. È l’autore di due libri: Musica totale (ed. Feltrinelli) e Tecnica e arte del jazz (ed. Ricordi), divenuti testi fondamentali. Nel 1986 è uscita una sua biografia-libro (ed. Muzzio). È stato il primo musicista italiano ad apparire nel referendum mondiale New Talents della rivista americana “Down Beat”, e il primo italiano invitato ufficialmente a un festival americano (New Orleans 1976 e 1977); è stato il primo musicista jazz invitato in Cina (1985). Nel 1992 la rivista italiana “Musica Jazz” gli ha dedicato un intero numero con il cd di inediti Masks. Nel 1993 l’Enciclopedia Treccani gli ha riservato una voce biografico-artistica. Nel periodo 1991-95 ha composto per l’Italian Instabile Orchestra le suite Pierrot Solaire (disco Soul Note Masks e Leo Records) e Skies of Europe (disco ECM con la presentazione di Ornette Coleman – Primo Premio della Critica 1995), accolte con entusiasmo dal pubblico e dalla critica in tutta Europa. A partire dal 1997 la casa discografica Soul Note sta pubblicando su cd la sua opera integrale. Nel 1997, attraverso una donazione al Comune di Lecco, ha creato il Fondo Gaslini, con migliaia di album oltre a tutti i suoi originali (partiture e dischi), mettendolo a disposizione di tutti i musicisti e gli studiosi interessati. Nel 2002 il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, gli ha assegnato un premio alla carriera: Diploma e Medaglia d’oro, riconoscimento riservato ai benemeriti della cultura e dell’arte.

All’ITC Teatro il M° Gaslini terrà due concerti oltre a un workshop di tre giorni su "Improvvisazione e composizione istantanea" per strumentisti e cantanti.

Orari:
Giovedì 27, ore 16:00/19:00
Venerdì 28, ore 10:00/13:00
Sabato 29, ore 11:00/13:00 – 14:00/16:00
Costo totale per 10h: 100€
Iscrizioni: Associazione Culturale Ex B.
Tel & fax 051-250507
e-mail: exb@exb.it
venerdì 28 marzo – ore 21.30
Posto unico 12 €

Giorgio Gaslini

Forme istantanee

Giorgio Gaslini: pianoforte
Pierangelo Galantino: contrabbasso
Cristiano Calcagnile: batteria

Il M° Gaslini incontra due giovani musicisti attivi nell’ambito delle musiche di ricerca e della libera improvvisazione. Imperdibile per chi ama le infinite sorprese dell’interplay.

sabato 29 marzo – ore 21.30
Posto unico 12 €

Giorgio Gaslini

African Suite

Con la partecipazione della danzatrice afro-svedese Britta Oling

Britta Oling ha lavorato con i più importanti coreografi contemporanei. Di particolare interesse i suoi anni nel Cullberg Ballet di Carolyn Carlson. Artista multimediale, spazia dalla danza classica alla contemporanea a performances in installazioni visive. In Italia collabora con Artheatre di Milano e con il Teatro Franco Parenti. Dal 1999 affianca il M° Gaslini in African Suite.

********** SPACE IS THE PLACE *********

ExB

Associazione culturale

Via Zamboni 60 - 40126 Bologna (Italy)
phone & fax: +39 051 25 05 07
mobile: +39 338 48 17 055

Via Caff 25 - 95100 Catania (Italy)
phone & fax: +39 095 31 12 63

e-mail:

ITC Teatro di S. Lazzaro

Via Rimembranze 26 – San Lazzaro di Savena (BO)
http://www.itcteatro.it
Music Biz Cafe, parla Luca De Gennaro (Direttore VH1 Italia)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.