Addio a James Gandolfini: il ricordo di Steven Van Zandt

Insieme li avevamo visti con i nostri occhi (nella foto, non proprio in altissima risoluzione), esattamente un anno fa, allo stadio di San Siro, a Milano, in occasione della prima stringa di date italiane organizzata da Bruce Springsteen in supporto a "Wrecking ball": Steven Van Zandt conversava amabilmente con il vecchio amico James Gandolfini, universalmente noto come Tony Soprano della fortunata serie televisiva "I Sopranos", tra gli sguardi incuriositi della folla che - un paio d'ore dopo, in concomitanza con l'avvio del concerto - si è ritrovata la star del piccolo schermo girare tranquillamente nel parterre come uno spettatore normale, lasciando l'area vip nella quale era inizialmente stato confinato alla nomenclatura meneghina e ai maghi dell'imbuco.

James Gandolfini è morto ieri mentre si trovava in vacanza a Roma, per quello che nei primi lanci d'agenzia è stato definito un infarto o un ictus: l'attore si trovava in Italia per qualche giorno di vacanza prima di unirsi agli invitati del Festival del cinema di Taormina, dove era atteso per un incontro con il regista Gabriele Muccino.

"Ho perso un fratello e uno dei miei migliori amici, e il mondo ha perso uno dei migliori attori di sempre", l'ha ricordato su Twitter Steven Van Zandt, storico sodale del Boss e uno degli amici più intimi di Gandolfini: cresciuti insieme nel New Jersey nella comunità italo-americana, i due si ritrovarono sul set della serie televisiva quando a Van Zandt fu offerto di vestire i panni di Silvio Dante, proprietario di strip-club nonché uno degli affiliati più fedeli al clan dei Soprano.

Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.