Addio a Claudio Rocchi

Addio a Claudio Rocchi

Claudio Rocchi, cantante, bassista e co-autore (insieme a Franco Fabbri) degli Stormy Six per l'album di debutto della formazione, "Le idee di oggi per la musica di domani" del 1968, poi cantautore (e, autore, tra gli altri, per Ornella Vanoni) e conduttore radiofonico, si è spento oggi dopo una lotta contro una malattia degenerativa che da qualche tempo l'aveva costretto all'immobilità: a darne notizia è l'edizione online di Repubblica.

Accanto alla sua carriera da musicista - la sua ultima collaborazione fu a fianco dell'ex CCCP, Litfiba e CSI Gianni Maroccolo per il progetto "Nulla è andato perso" - Rocchi intraprese anche l'attività di conduttore radiofonico che lo portò a lavorare per parecchi anni alla RAI (presso la quale condusse, tra le altre trasmissioni, Pop Off su Radio 2, Radio Starship su Radio 2, Ognidove su Radio 1 e Margherite, storia e sogni su Radio 2), oltre che ad essere fondatore e direttore, per tre anni, della prima radio indipendente nepalese The Himalayan Broadcasting Company. Pacifista militante (membro dell'associazione Associazione Internazionale per la Coscienza di Krishna), come solista debuttò nel 1970 con l'album "Viaggio", alle session di registrazione del quale prese parte anche Mauro Pagani, al quale seguirono oltre venti altre prove sulla lunga distanza.

In questi ultimi giorni l'artista era al lavoro sulla sua biografia, "La settima vita", volume nel quale avrebbe raccontato della sua malattia, già affrontata con ironia e coraggio per mezzo di alcuni post apparsi sulla sua pagina personale di Facebook: "Dopo vari accertamenti a tutto campo, il quadro clinico è fissato: patologia non reversibile che innesta la perdita d'uso degli arti inferiori sulla patologia ossea degenerativa. Sono ultra fragile, e devo stare praticamente a letto evitando movimenti di ogni genere che potrebbero, nel caso di un'invasione midollare più alta del D11 odierno, pregiudicare anche l'uso degli arti superiori", avvertì i suoi fan sul sociale network solo il 25 maggio scorso, "Non male, vero, per mettere alla prova il buonumore? Sappiate che il buonumore tiene, la Coscienza pure e il libro è iniziato stamane...".

"Mi capita, andando in giro, di incontrare tanti ventenni, trentenni e quarantenni oppressi da questo presente senza prospettive, senza lavoro, senza energia", raccontò l'artista a Rockol lo scorso anno, nel presentare il suo album "In alto": "E che così facendo celebrano inconsapevolmente il trionfo di questo orribile sistema antagonista permettendogli di farsi beffe di ogni nostro impulso creativo e ideale. In queste situazioni l'essere umano tende sempre a comportarsi allo stesso modo. Cerca protezione e difesa, si chiude nel suo privato, nella cellula familiare e nel lavoro pensando che tanto non cambierà mai niente. Col cavolo! Con tutte le forze che mi restano in corpo intendo oppormi a questo modo improduttivo di confrontarsi al presente. E' proprio in momenti come questo che ci sono spazi vuoti da riempire. Paradossalmente, nello stato attuale delle cose io percepisco un'occasione straordinaria. E' il momento che qualcuno cominci a mettere ingredienti nuovi nella ricetta del quotidiano. Senza aspettare che sia sempre un miracoloso 'altro' a scodellarci una realtà diversa".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.