Arrestato il batterista dei Judas Priest

Arrestato il batterista dei Judas Priest

Dave Holland, il batterista dei Judas Priest, è stato arrestato dalla polizia mentre si trovava nella sua abitazione di Daventry, Northamptonshire.

Il musicista del veterano gruppo metal britannico, 54 anni, è accusato d'aver usato violenza sessuale nei confronti di un ragazzo di 17 anni al quale impartiva lezioni di batteria. Il ragazzo ha un'età mentale di circa 9 anni. Holland è stato condotto in stato di fermo presso la stazione di polizia di Weston Flavell, dove gli è stato contestato il reato e rimesso in libertà in attesa di processo. I Priest debuttarono discograficamente nell'agosto '74. Nell'ottobre '92 il cantante "storico" Rob Halford abbandonò la line-up per essere rimpiazzato, quasi quattro anni dopo, da Tim "Ripper" Owens. Tra gli album più venduti del gruppo di Birmingham, "British steel" del 1980, numero 4 nelle classifiche britanniche.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.