Un anno di galera per Violent J degli Insane Clown Posse

Violent J degli Insane Clown Posse è stato condannato a dodici mesi di detenzione per aver picchiato un DJ. Il membro del duo rap, in passato particolarmente detestato da Eminem, ha comunque goduto della sospensione della pena e pertanto non finirà dietro le sbarre. I fatti si riferiscono al febbraio 2001, quando la polizia, accorsa a St. Louis, Missouri, sul luogo di una rissa tra gente del giro dei Insane ed impiegati di una radio locale, arrestò il socio di Violent con l’accusa d’aver picchiato DJ Cooksie. Violent, fuggito, venne rintracciato successivamente ed accusato dello stesso reato. Ma forse non finirà qui: Cooksie, vero nome Michael Cook, ha preannunciato un’azione civile contro gli ICP. Il socio di Violent J è Douglas Dail, ovvero la persona che sostiene d’essere stata minacciata da Eminem, nel giugno 2000, con una pistola.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.