Chiude (in bellezza) 'Una casa per Rino'

Chiude (in bellezza) 'Una casa per Rino'
Si è chiuso ieri, domenica 8 settembre, il festival "Una casa per Rino", kermesse organizzata a Crotone per ricordare (ed approfondire) la figura di Rino Gaetano (vedi News): "Un festival straordinario perché volto a perpetuarsi al di fuori dei pochi giorni di manifestazione", ci ha confermato telefonicamente l'amico e collega Massimo Cotto, "Che ha conosciuto una partecipazione, da parte del pubblico, davvero fuori dal comune: sembrava che la distanza tra palco e platea fosse stata abbattuta". Merito, sicuramente, degli intepreti, e dell'atmosfera creatasi nella suggestiva cittadina mediterranea: "La cosa più interessante, artisticamente parlando", continua Cotto, "E' stata l'assoluta libertà lasciata agli interpreti sul palco: nessun canovaccio veniva seguito a priori. Tra gli artisti chiamati ad animare questo festival, poi, va citata sicuramente Nada, che con molto coraggio ha offerto al pubblico uno spettacolo multimediale vicino al gusto di Bjork e Laurie Anderson, proponendosi come una sorta di 'folletto schizofrenico'. Suggestivi ed intensi sono poi stati gli interventi di Georges Moustaki e Pippo Pollina, che hanno saputo rendere alla perfezione la sensazione di sentirsi 'stranieri nella propria patria', proprio come Gaetano". Ma Rino, forse, a Crotone non si sentirebbe più straniero: "La partecipazione del pubblico, a questa iniziativa, è stata forse l'aspetto più gratificante", ci ha spiegato Massimo Cotto: "E' come se il rapporto da sempre conflittuale tra Gaetano e la sua città si fosse, finalmente, risolto per il meglio".
Dall'archivio di Rockol - Le pillole di saggezza di Rino Gaetano
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.