E' morto Umberto Bindi

Umberto Bindi si è spento nella notte di ieri, giovedì 23 maggio, in un ospedale romano. Al cantautore genovese, che aveva 69 anni, poco più di un mese fa era stato concesso un vitalizio di 15.000 Euro annui, secondo i benefici della legge Bacchelli (vedi news). “E' un omaggio a Umberto Bindi, un modo per aiutarlo a uscire dalle difficoltà in cui purtroppo si trova”, aveva commentato Pippo Baudo, da tempo impegnato nell'organizzazione di un tributo musicale in suo onore. Bindi, che versava in gravi condizioni fisiche ed economiche dovute in parte a crediti che il fisco vantava nei suoi confronti, compose alcuni tra i brani più belli della canzone italiana, come “Il nostro concerto” e “Un giorno, un mese, un anno”.
Nato a Genova nel 1933, Umberto Bindi è stato tra i padri fondatori della scuola genovese dei cantautori, cominciata verso la fine degli Anni Cinquanta. Affermatosi nel 1959 con “Arrivederci”, portato al successo al Festival di Sanremo da Marino Barreto, Bindi ha scritto canzoni per molti artisti, tra i quali Mina e Ornella Vanoni, che interpretò “La musica è finita”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.