Biagio Antonacci, la prima volta all'Olimpico tra calcio e canzoni

Biagio Antonacci, la prima volta all'Olimpico tra calcio e canzoni
Un palco semplice montato in tempi da record, senza grandi scenografie né effetti speciali, uno spettacolo essenziale che si affida al solo potere delle canzoni. Così si presenta il concerto-evento che vedrà protagonista, martedì prossimo, Biagio Antonacci allo Stadio Olimpico di Roma, in Curva Sud, per la sua “prima volta a lungo sognata”. Già 10 mila i biglietti venduti.

Dopo 22 “sold out” nelle date invernali nei Palasport e in attesa del tour estivo (che partirà dal Velodromo Vigorelli di Milano il 21 giugno) Biagio riconsegnerà simbolicamente lo stadio alla musica, a quarantott'ore dalla fine del campionato di calcio.
Prima degli altri concerti,però, dovrà essere rimesso a nuovo il manto in gomma della pista atletica (vedi news). Sarà inevitabile, martedì, un commento sullo scudetto che la sua Inter si giocherà proprio lì, domenica, contro la Lazio. In scaletta “Ritorno ad amare”,”Solo due parole” e l'ultimo singolo “he differenza c'è”, contenute nell'album “9/NOV/2001” (400 mila copie vendute dalla pubblicazione,il 9 novembre, giorno del suo trentottesimo compleanno). Non mancheranno i vecchi successi: “Liberatemi”, “Se io se lei”, 'Non è mai stato subito”, “Iris”, “Mi fai stare bene”... Un affetto particolare lo lega a “Le cose che hai amato di più”, il pezzo che definisce “più autobiografico”, nel cui video compariva la sua mamma.
“Sono un cantautore dall'anima rock - ha detto oggi in conferenza stampa a Roma - anche se spesso i miei testi sono trascurati dai critici musicali e da rassegne come il Premio Tenco”. Con un biglietto dal prezzo popolare, 15 euro, l'artista milanese ribadisce l'importanza che dà al live. “I CD e le case discografiche scompariranno in tempi brevi. Ogni cantante - ha detto - gestirà un sito Internet, decidendo il prezzo dei suoi brani. Ma l'unica cosa che non potrà mai essere duplicata o infangata da qualsiasi bruttura - ha concluso - è la musica dal vivo. Puntiamo molto su quello. Investiamo in spettacoli di qualità a cifre modiche”.
Dall'archivio di Rockol - Biagio Antonacci racconta "Dediche e manie"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.