Ritornano i K’s Choice

Ritornano i K’s Choice
I K’s Choice sono pronti a tornare, con un nuovo disco in uscita nel mese di aprile, e la speranza di ripetere il successo di “Paradise in me”, che li impose nel 1996. L’album, il terzo del gruppo belga, si intitola “Cocoon Crash”, ed è prodotto da Gil Norton (Foo Fighters, Counting Crows, Pixies). A un primo ascolto, l’impressione è positiva: se avete amato “Not an addict”, il nuovo singolo “Believe” vi manderà in sollucchero; è un brano forse meno immediato, ma più intenso. La musica dei cinque di Anversa fa perno sulla voce di Sarah Bettens, che spiega:
“Questo terzo disco per noi rappresenta un grosso salto, e abbiamo cercato di trarre profitto dalla maggiore attenzione di cui godiamo rispetto a quando eravamo un’oscura band fiamminga che tentava di farsi conoscere. Ad esempio, all’inizio eravamo un po’ in ansia al pensiero di lavorare con Gil Norton, perché prima ci eravamo affidati a un produttore più casereccio, di Bruxelles. Non volevamo sentirci come quei gruppi che più che collaborare col loro produttore sembrano instaurare un conflitto di personalità, o subirne l’ego. Noi abbiamo detto a Gil: ‘Non farti problema: sei libero di dirci quello che vuoi’. Non avevamo paura che la nostra musica fosse snaturata o violata. Del resto, perché avrebbe dovuto? Le nostre canzoni finora sono piaciute, e quindi il suo compito era quello di affinare il nostro lavoro”.
Perché cantate in inglese?
“La lingua fiamminga è assai poco musicale, a differenza di quella italiana e quella inglese. Il fatto di venire dal Belgio incuriosisce molti: non c’è una tradizione rock nel nostro paese. Forse nel nostro piccolo stiamo scrivendo una pagina di storia del pop...”
Dall'archivio di Rockol - Forme e colori dei Foo Fighters
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
12 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.