Torino, grande show di Banda Ionica (con Capossela)

Torino, grande show di Banda Ionica (con Capossela)

Il pubblico si è spellato le mani l'altra sera al Regio di Torino per il concerto di Banda Ionica, progetto obliquo che affastella Cristina Zavalloni, Giò dei La Crus, Arthur H e Vinicio Capossela.

In milleseicento hanno applaudito questo speciale insieme specializzato in un genere non propriamente popolarissimo in Italia: le marce funebri. L'idea è scaturita dal catanese Roy Paci, leader del gruppo ska Aretuska, in quest'occasione direttore di Banda Ionica, e da Fabio Barovero, polistrumentista torinese e metà dei Mau Mau. Il duo ha riscoperto partiture dei piccoli paesi del Sud, recuperato brani popolari, poi ha registrato due dischi. Ma perché ascoltare una marcia funebre? "Magari perché è bella, perché ha dentro tutta la sensualità e il dolore della Sicilia. E perché su quella musica gente come Capossela o Giò ha scritto canzoni che ti portano via". Apparizione stralunata di Vinicio, che arriva per intonare una "notturna, angosciosa, emozionante nenia d'annegati". (Fonte: La Stampa) .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.