La rivolta del pop inglese contro il Primo Ministro, Blair

All'inizio erano tutte rose e fiori. Anche perché il nuovo premier britannico, Tony Blair, laburista ed eletto all'inizio di maggio '97, in gioventù militava in un gruppo pop, gli Ugly Rumours. Ma ora, in terra d'Albione (come avrebbe detto qualche nostro nonno o bisnonno), i musicisti pop/rock, inizialmente entusiasti di lui, gli si stanno rivoltando contro. Ci riferiamo al prossimo numero del popolare settimanale New Musical Express (in alcune edicole italiane il 19 marzo), il quale riporta velenose accuse nei confronti della sua leadership.
Apre le bordate Jarvis Cocker dei Pulp: "Quasi quasi, a ripensarci, non mi sarebbe spiaciuta una nuova vittoria dei conservatori. Almeno si sa che sarebbe stata la solita robaccia". E Tim Burgess dei Charlatans: "Non mi pare che vi sia una così grande differenza tra conservatori e laburisti". Alan McGee, patròn della Creation, etichetta degli Oasis: "I laburisti stanno creando grosse difficoltà ai musicisti". Ian Brown, ex Stone Roses ed ora solista: "I laburisti, in fondo, sono sempre un partito capitalista come i conservatori". Finita la luna di miele? Quasi: i Cornershop, distanziandosi dai colleghi, hanno invece difeso il povero Blair.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.