Comunicato Stampa: The Fall in concerto

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


lunedì 25 febbraio 2002
TUNNEL – uscitanuovisuoni

dopo 25 anni di attività, 35 album realizzati e ben 27 cambi di formazione la band preferita del celebre conduttore di Radio One (John Peel) torna in Italia

THE FALL
dal vivo a dieci anni dalla loro ultima esibizione con il nuovo album “Are You Are Missing Winner”

I The Fall di Mark E. Smith tornano a suonare in Italia dopo un decennio di assenza. La band, tra le più importanti di tutti i tempi, si esibirà dal vivo al Tunnel il 25 febbraio. In questa occasione, oltre ai pezzi più classici del suo estesissimo repertorio, verranno proposti anche i brani del nuovo album “Are You Are Missing Winner”, uscito a novembre per la Cog Sinister (label di proprietà del gruppo) e salutato dalla stampa come uno dei migliori lavori di una sterminata carriera discografica.

I The Fall si sono formati a Manchester venticinque anni fa, e da allora a oggi non hanno mai smesso di essere in ogni modo produttivi. La loro discografia comprende infatti ben 35 album (tra dischi ufficiali e non), con i quali il progetto The Fall, che trova il suo denominatore comune e leader indiscusso in Mark E. Smith, è riuscito a mantenere la propria identità pur attraversando differenti generi musicali e arrivando a cambiare line up addirittura 27 volte. I punti fermi che rendono e hanno reso inconfondibili i The Fall nel lungo tragitto che dal punk della prima ondata li ha condotti a forme di rock più ortodosso (passando per la new-wave e la sperimentazione) potrebbero sicuramente essere individuati nella voce di Mark E. Smith e nei suoi testi lucidamente critici nei confronti dei controsensi della vita quotidiana, oltreché nelle varianti usuali del loro sound, riassumibili in accenni di blues, rockabilly e di psichedelia, e in tribalismi ritmici che si coniugano volentieri con intrecci melodici.
“Alle origini i Fall erano punk di birreria chiusi e arroganti che rappresentavano un po' la rabbia ideologica del '77, un po' il mito dell'autonomia sociale. Uscivano dai circuiti alternativi (di Manchester) soltanto per riversare sul pubblico arringhe sguaiate. Erano artisti di strada, saltimbanchi straccioni che raccontavano storie di vita vissuta barcollando ubriachi in vicoli di periferia, o che arringavano il popolo dei pub nei quartieri più malfamati; clown intellettuali il cui linguaggio musicale suburbano, crudo e anti-estetico, s'inseriva nella tradizionale corrente anti-conformista dei radicali britannici.” (dalla biografia del distributore italiano Materiali Sonori)

In tutti gli anni della sua carriera il gruppo sembra aver saputo mantenere abbastanza bene quell’equilibrio che, se da un lato lo ha premiato con determinati riscontri di vendita, dall’altro ha permesso alla sua integrità artistica di rimanere inviolata, ponendolo in una posizione di tutto rispetto nel panorama musicale dell’ultimo quarto di secolo e permettendogli di riproporsi ancora oggi con immutata freschezza. L’ultimo album, come già detto, è stato infatti salutato come uno dei migliori lavori marchiato The Fall, e il tour di promozione in Europa e negli Stati Uniti che segue questa uscita discografica pare decisamente in grado di assicurare al pubblico forti emozioni.
L’esteso giro promozionale porterà la band sul palco del Tunnel il 25 febbraio per la prima delle cinque date previste per l’Italia ed a distanza di un decennio dalla sua ultima apparizione live nella nostra nazione: si preannuncia una serata davvero imperdibile se si tiene poi conto che l’inizio della popolarità arrivò proprio grazie alla sorprendente carica live che permise al gruppo di riscuotere l’interesse di illustri operatori musicali come il famoso John Peel, di cui sono ancora oggi il gruppo preferito, che subito agli esordi della band gli fece realizzare una serie di Radio One Sessions.

Con questo biglietto da visita a voi la scelta di andarli a vedere…
Per maggiori curiosità e approfondimenti:http://www.visi.com/fall/ - http://www.fall.cjb.net/

Inizio serata ore 22:30
Ingresso € 14,00

Informazioni al pubblico: Tunnel Uscita Nuovi Suoni
– Via Sammartini 30 Milano
02.66711370
www.uscitanuovisuoni.com
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.