Comunicato Stampa: Tenax - celebrazioni del 20° anno

Comunicato Stampa: Tenax - celebrazioni del 20° anno
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

GRACE JONES: 10/2 FIRENZE TENAXX°
C E L E B R A T I N G 2 0 Y E A R S

In collaborazione con Comune di Firenze - Assessorato alla Cultura
presenta

10 - 19 febbraio 2002 - Stazione Leopolda
viale Fratelli Rosselli - Firenze
"UN WEEK END POSTMODERNO"
FIRENZE E IL TENAX NEGLI ANNI '80

GRACE JONES
unica data europea

Una grande mostra, ma anche un concerto di Grace Jones in data unica europea, un manifesto realizzato appositamente da Tanino Liberatore e una girandola di appuntamenti, incontri, eventi... Tutto questo e molto altro ancora per "Un Week End Postmoderno" - Firenze e il Tenax negli Anni '80, la rassegna organizzata a Firenze dal club Tenax in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze in occasione del ventesimo compleanno del locale. Doveroso tributo a un club, il Tenax, che da quattro lustri rappresenta uno dei fari illuminanti del nightlife e delle culture giovanili della Penisola. Con un occhio/orecchio di riguardo, ovviamente, per gli anni '80, quando Firenze si impose capitale del rock, della moda e della cultura off. "Un Week End Postmoderno" - Firenze e il Tenax negli Anni '80 rende omaggio ai protagonisti di quel formidabile periodo: artisti, band, Dj, compagnie teatrali, graphic-designer... E l'indimenticato Pier Vittorio Tondelli, che meglio di chiunque altro ha descritto fermenti e umori della Firenze '80. Si comincia domenica 10 febbraio 2002 alla Stazione Leopolda di viale Fratelli Rosselli con la vernice dell'esposizione (ore 19) seguita alle ore 21 dal concerto di Grace Jones, straordinaria performer musicale - oltre che attrice e modella - regina indiscussa della scena '80 ("Grace is perfect!", diceva Andy Warhol). Sempre alla Stazione Leopolda, sabato 16 febbraio - ore 17 - è in programma il forum su La Contemporaneità degli '80 - Prospettive Culturali Fiorentine nel 2002 con giornalisti, addetti ai lavori e rappresentanti delle istituzioni. Ed ancora, il sito internet realizzato appositamente per l'occasione, l'asta di cimeli rock con Aringa & Verdurini (domenica 17 - proventi in beneficenza) e una serie di micro-eventi di musica e spettacolo. Domenica 24 febbraio gran finale al Tenax (via Pratese 46 - Firenze): sul palco band e musicisti fiorentini che negli eighties hanno rappresentato la punta di diamante del rock italiano.
"Un Week End Postmoderno" - Firenze e il Tenax negli Anni '80 è un progetto Tenax realizzato in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze, Aida srl e Stazione Leopolda srl curato da Bruno Casini, Ernesto De Pascale e Giancarlo Cauteruccio con il supporto di Elena Piccioni, Andrea Mi, Francesco Perini e Federico Bucalossi. Un particolare ringraziamento a Stazione Leopolda srl.

MOSTRA - Prende il titolo da uno dei più celebri libri di Pier Vittorio Tondelli, "Un Week End Postmoderno", la mostra dedicata a Tenax e Firenze '80 in programma dal 10 al 19 febbraio prossimi alla Stazione Leopolda, in viale Fratelli Rosselli a Firenze (orario 10-19 - ingresso gratuito). L'esposizione è un percorso preciso e rigoroso del "Rinascimento delle culture giovanili" a Firenze, un incontro felice ed esplosivo tra "generazione" rock e "generazione trend": durante quegli anni la città fu un'enorme passerella di eventi, concerti, performances, reading, sfilate, appuntamenti e incontri, che la collocarono al ruolo di capitale delle culture alternative. La mostra si articola in diversi settori: dalle etichette indipendenti al nightclubbing, dalle band sonore al teatro spettacolare, dalle nuove editorie ai designer di moda. Insomma, il trionfo degli "outsiders" e delle culture giovanili, un bombardamento delle più significative immagini e dei suoni di quel periodo. All'interno della Stazione Leopolda è allestita anche un'area video dove vengono proiettati concerti, clip ed immagini degli anni '80 a Firenze.

CATALOGO - Il catalogo della mostra è un oggetto "cult" comprendente scritti, testimonianze, cronache rock, play list di Dee-Jay e conduttori radiofonici della Firenze anni '80. Ampio spazio quindi alle immagini, alle foto, alla documentazione di intrattenimento notturno, alle fanzine, agli articoli e alla ricca discografia fiorentina di quel periodo. Nel book sono ripercorsi gli eventi di spettacolo più importanti del decennio: molto costume giovanile, le voci dei protagonisti, un oggetto indimenticabile. Il graphic design è a cura di zOne progetti. GRACE JONES - Grace Jones sarà in concerto domenica 10 febbraio 2002 alla Stazione Leopolda in viale Fratelli Rosselli (ore 21,30 - ingresso 50.000 lire - prevendite circuito Box Office). Grace Jones è nata in Jamaica ma è cresciuta a Syracuse, nello stato di New York. Ha ben sette fratelli tra cui un fratello gemello. Negli anni Settanta ha cominciato a lavorare come modella, in Francia, per la stessa agenzia di Jerry Hall. Nel 1976 raggiunge il successo con la hit "I need a man" a cui segue "La vie en Rose", un classico dell'era disco. Negli anni Ottanta il suo stile cambia: la dance si fonde con il funk insieme ad elementi reggae e rock new wave. La sua carriera è in ascesa e in continua evoluzione. Nel 1984 Grace Jones debutta sul grande schermo con il film "Conan il Distruttore" a cui segue "007-Bersaglio mobile" e "Vamp" del 1986. Esotica e androgina, Grace Jones è una performer straordinaria nonchè un'attrice versatile. Dalle passerelle parigine allo Studio 54, dalle sue esibizioni spettacolari al cinema fino alla collaborazione con i più grandi artisti del nostro tempo, Grace è stata consacrata artista eclettica e unica nel suo genere: la sua capacità di sperimentazione ha creato un legame indissolubile con lo spirito degli anni Ottanta. "Grace is perfect!", così diceva Andy Warhol.

IMMAGINE - "Un Week End Postmoderno" - il Tenax e gli Anni '80 A Firenze ha una propria immagine, una illustrazione originale realizzata da Tanino Liberatore appositamente per l'occasione. Liberatore è tra i più apprezzati e originali disegnatori italiani in attività. Un artista che proprio negli anni '80 ha conquistato l'attenzione del grande pubblico, grazie a uno stile aggressivo e futuribile. Nato il 12 aprile 1953 a Quadri (Chieti), Gaetano Liberatore, detto Tanino, frequenta il Liceo Artistico a Pescara (insieme ad Andrea Pazienza) e dal 1974 al 1978 disegna copertine di dischi e collabora con alcune agenzie di pubblicità. Esordisce nel 1978 come autore di fumetti sulla rivista "Cannibale". In seguito ha collaborato saltuariamente al "Male" ed è stato tra i fondatori di "Frigidaire", sulle cui pagine ha continuato Ranxerox, una specie di mostro di Frankenstein punk creato da Stefano Tamburini. Popolarissimo in Francia, dove vive da anni e dove si è ben presto imposto sulle pagine dell'"Echo des Savanes" come uno degli autori più interessanti della sua generazione, Liberatore ha anche realizzato numerose storie brevi senza personaggi fissi, spesso caratterizzate da una notevole carica erotica oltre che da abbondanti dosi di violenza.

SITO INTERNET - La celebrazione dei venti anni di attività del Tenax si estende anche in Internet. Un settore di tenax.org (www.tenax.org, sito ufficiale del club Tenax) sarà dedicato completamente all'evento. Immagini, suoni, rarità, personaggi, interviste, filmati un flusso di informazioni sarà riversato nel sito web ad aggiungersi a quelle già presenti. Non solo una riproduzione digitale della mostra o un calendario dei live ma un luogo parallelo creato per rimanere on-line come prezioso archivio dei ruggenti anni 80. Lo stile sarà tipicamente eighties con dominanti bianco nero (gli anni delle xerox) e di facile usabilità. Una apposita area sarà dedicata alle "testimonianze" dove chiunque abbia vissuto quegli anni e quei momenti potrà scrivere i propri ricordi o inviare foto e flyers e . magari ritrovarsi in rete dopo venti anni. Il progetto grafico porta la firma di Federico Bucalossi, artista multimediale gravitante da oltre dieci anni nelle orbite dell'arte contemporanea, con numerose realizzazioni di video, web-graphic design, applicazioni interattive per il teatro, e training software. Federico è membro dei gruppi sTRANOnETWORK, Yellowcake e Quinta Parete (Art Minimal Tv).

CURATORI - "Un Week End Postmoderno" - il Tenax e gli Anni '80 a Firenze è un progetto Tenax curato da Bruno Casini, Ernesto De Pascale e Giancarlo Cauteruccio. Bruno Casini: in pratica è l'inventore del rock fiorentino. Con lui i Litfiba hanno mosso i primi passi. Ha condotto per dieci edizioni l'Indipendent Music Meeting annuale reading delle etichette indipendenti italiane e straniere. E' stato tra fondatori della rivista trimestrale di tendenza "Westuff" e ha pubblicato "Tondelli e la Musica" per Baldini&Castaldi. Bruno Casini è tra i produttori del cd "Firenze Sogna" pubblicato da Materiali Sonori, cura attualmente l'ufficio stampa di molte manifestazioni importanti. Ernesto De Pascale: giornalista e produttore, ha esordito come musicista nei Lightshine per formare poi Hypnodance. Autore di libri e saggi, collabora con la Rai dal 1980. Ha fondato l'etichetta e il sito "Il Popolo del Blues". Giancarlo Cauteruccio: fondatore della compagnia Krypton, artista eclettico e regista teatrale tra i più innovativi in Italia per l'uso delle tecnologie. Direttore artistico del teatro Studio di Scandicci negli ultimi 10 anni.

TENAX E' STORIA - E' il settembre del 1981 e Firenze è in preda ai furori della new wave, del dark, del punk, ovvero il nuovo sound che arriva dal Regno Unito. Un manipolo di giovani (alcuni giovanissimi) imprenditori decide di creare una discoteca nuova, alternativa, attenta ai nuovi stili: nasce così il Tenax. Il boom non è immediato, ma nell'arco di pochi mesi il locale diventa un punto di incontro per artisti, stilisti e musicisti emergenti, una sorta di Greenwich Villagge del capoluogo toscano, e non solo. Musicofili di buona memoria ricorderanno concerti di gruppi come Spandau Ballet, Visage, Bauhaus, Psychedelic Furs, New Order, Sisters of Mercy. come dire, il gotha musicale di allora. Alla consolle del locale si alternano Frank Alabastro, Enrico Tagliaferri, Larry, Leo Daddi: Dj dallo stile personalissimo e destinati ad entrare nella storia del nightlife, perché di lì a poco il Tenax diventa la discoteca più famosa d'Italia. Sono gli anni dei mercoledì Ultra, degli allestimenti Blade Runner, delle serate China Town mentre sul palco salgono Tears For Fear, Tuxedo Moon, Human League, D.A.F., Litfiba, Frankie Goes To Hollywood. L'allora Ministro Gianni De Michelis segnala ampiamente il Tenax nella sua guida delle discoteche più famose. Tra le migliaia di persone che affollano il locale, folte schiere di vip: Vittorio Gasman, Dalila Di Lazzaro, David Byrne, Roberto Benigni, Ilona Staller, Amanda Lear. Nella seconda metà degli anni '80 il cambio di rotta: il locale apre i battenti alle nuove generazioni e nuove fasce di pubblico. Nei primi anni '90 il Tenax tempio della musica rock è solo un ricordo. L'incertezza che aleggia su tutto il nightlife costringe a cambiare repentinamente programmazione, passando dal commerciale alla tendenza, alla discoteca per teen-agers. Nel 1995 il Tenax viene acquistato dalla società Nozze di Figaro ed è la rinascita: grazie ad una programmazione ricca di eventi live e ospiti internazionali, lo spazio fiorentino conquista di nuovo i nottambuli. Il segreto? Un palinsesto variegato e all'insegna della qualità, con appuntamenti settimanali dedicati a diverse fasce di pubblico: tra le serate clou di quegli anni ricordiamo i mercoledì tropicali, i giovedì rock, i martedì heavy.... In sei stagioni targate Nozze di Figaro, il palco del Tenax ha ospitato oltre quattrocento eventi live, con artisti come Gary Barlow, Everything But The Girl, Shaggy, Paul Weller, Carmen Consoli, Daniele Silvestri, Spooky, Tricky, Patty Pravo, Ben Harper, Morcheeba, Fun Lovin' Criminals... Il mondo dello spettacolo evolve velocemente e Tenax non perde un colpo: siamo arrivati al terzo millennio e i nuovi mostri sacri della musica, adesso, sono i Dj: nella fabbrica di spettacolo Tenax arrivano quindi i profeti dell'house, Dj/produttori/compositori come Ashley Beedle, Little Louie Vega, François Kevorkian, Dimitri From Paris, Ralf, Alex Neri. La cornice stavolta si chiama Nobody's Perfect ed è l'appuntamento del sabato, un rendez-vous all'insegna dell'house (quella buona) con ospiti provenienti da ogni angolo del globo. Ogni settimana un Dj diverso: dagli States, dall'Inghilterra, da Parigi, Rotterdaam. L'atmosfera è dichiaratamente fashion, onirica. In sala si muove un pubblico selezionatissimo, eccentrico, colorato. Continua.

ULTIMORA 1
Domenica 24 febbraio 2002 - ore 21
TENAX - via Pratese, 46 - Firenze
The Final Cut
IVAN CATTANEO - DIAFRAMMA
GARBO - KRISMA - NEON...
+ special guest

Si chiude domenica 24 febbraio al Tenax (okkio: il concerto è al Tenax non alla Stazione Leopolda) con una grande serata di musica dal vivo "Un Week End Postmoderno" - Firenze e il Tenax negli Anni '80, la rassegna organizzata a Firenze dal club Tenax in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze in occasione del ventesimo compleanno del locale. Un appuntamento all'insegna del sound '80 che porta il titolo di The Final Cut e che vedrà la partecipazione di Ivan Cattaneo, Diaframma, Garbo, Krisma, Neon... e di tanti altri ospiti. In consolle, allora come adesso, sarà di scena Larry, il Dj fiorentino che per buona parte degli '80 ha guidato le fantastiche notti del Tenax.

ULTIMORA 2
NOBODY'S PERFECT - Nell'ambito della mostra "Un Week End Postmoderno" - Firenze e il Tenax negli Anni '80 in programma dal 10 al 19 febbraio prossimi alla Stazione Leopolda di Firenze, sarà presente anche uno spazio espositivo dedicato a Nobody's Perfect, il sabato del Tenax 2000 che negli ultimi due anni è riuscito a imporsi tra le one-night house più importanti a livello europeo, ospitando artisti come Little "Louie" Vega, Dimitri From Paris, Francois K, Cosmo, Roger Sanchez, Ralf, Alex Neri... Lo spazio Nobody's Perfect, posto a conclusione del percorso espositivo, intende porsi come una view sul nightlife fiorentino del terzo millennio e i suoi protagonisti. A ricreare le atmosfere fashion del Nobody's Perfect sarà Duccio Cantini, fotografo ufficiale del Tenax, attraverso una ricchissima esposizione di immagini: "Ho voluto trasportare su pellicola quell'atmosfera - spiega Cantini - quella voglia di esserci, quella trasgressione che accompagna i personaggi della serata. Quindi una folla promiscua, variopinta... il tutto visto dall'obiettivo di una macchina fotografica, attraverso il potere evocativo della pellicola".

CALENDARIO EVENTI*
Domenica 10 febbraio 2002 - Stazione Leopolda (viale Fratelli Rosselli - Firenze) - ore 19: vernice mostra "Un Week End Postmoderno" - il Tenax e gli Anni '80 a Firenze; ore 21: Grace Jones in concerto unica data europea; ore 24: Nobody's Perfect Special Event
Sabato 16 febbraio - ore 17 - Stazione Leopolda: forum La Contemporaneità degli '80 - Prospettive Culturali Fiorentine nel 2002
Domenica 17 febbraio - ore 17 - Stazione Leopolda: Asta Rock con Aringa & Verdurini
Domenica 24 febbraio - ore 21 - Tenax (via Pratese 46 - Firenze): concerto gruppi italiani '80

* programma parziale soggetto a prossime integrazioni

TENAXX°
C E L E B R A T I N G 2 0 Y E A R S
Tenax è in via Pratese, 46 - Firenze - Tel 055308160 - Fax. 055307101 -
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
28 ago
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.