Andrea Chimenti musica Ungaretti

E’ prevista nel mese di marzo l’uscita de "Il porto sepolto", il nuovo album di Andrea Chimenti, già cantante dei Moda, uno dei gruppi di riferimento della scena rock italiana degli anni Ottanta. Il nuovo lavoro, pubblicato da Audioglobe, conterrà nove canzoni basate su poesie di Giuseppe Ungaretti e realizzate con pianoforte, chitarra e un trio d'archi.
Chimenti non è nuovo a progetti di questo tipo. Nel 1997 aveva pubblicato, insieme a Fernando Maraghini, "Qohelet", progetto per musiche, canto e voci recitanti liberamente ispirato all'omonimo libro biblico, a "La pietà" di Ungaretti e ad alcuni brani dell'opera di Fernando Pessoa. Il disco era uscito nella collana Taccuini del C.P.I.
Sempre con l’etichetta dei C.S.I. Chimenti aveva realizzato nel 1995 l’album "L'albero pazzo", al quale aveva collaborato anche David Sylvian cantando e scrivendo il brano "Ti ho aspettato".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.